Strettoi e morsetti per il fai da te

Indispensabili in molti lavori di bricolage

Strettoi e morsetti sono indispensabili in molti lavori di bricolage che interessano edilizia, meccanica, falegnameria e hanno la funzione di serrare insieme saldamente due o più pezzi mentre si eseguono altre lavorazioni.

Nella sua struttura di base lo strettoio è formato da un piatto d’acciaio ricurvo ad una estremità su cui è saldata la ganascia fissa. 

La parte mobile è formata da una robusta staffa munita di una vite di manovra con un’impugnatura tipo cacciavite o una manovella scorrevole che permette di trasmettere maggior forza; forza che, per un morsetto con l’asta da 25×6 mm, può arrivare fino a 1000 kg. 

La parte scorrevole, posta sotto sforzo, si pone leggermente di sbieco e si incastra sull’asta bloccandosi in posizione.
I tecnopolimeri hanno rimpiazzato molte parti metalliche rendendo il morsetto leggero e maneggevole. In alcuni l’impugnatura è montata sulla ganascia mobile e scorre con essa, tanto che il morsetto può essere manovrato con una sola mano anche in posizioni scomode: un´opzione interessante, considerato che chi pratica il fai da te opera prevalentemente da solo.

VERSATILE PRESA 

  1. L’incollaggio di una cornice, di un cassetto o anche di un mobile di grandi dimensioni non sempre è comoda a causa della difficoltà nel trovare i morsetti della giusta dimensione (almeno 4) e montarli mantenendo i lati dell’oggetto in squadra e ben centrati. Il serraggio a nastro è nato proprio per questo utilizzo. Possiede tre ganasce scorrevoli su di un robusto nastro in nylon lungo quattro metri, più un´ impugnatura con la quarta ganascia munita di un doppio bloccaggio laterale a leva, che permette di registrare la posizione del nastro, e una vite a filettatura quadra con impugnatura a cacciavite che lo mette in tensione. 
  2. Con i morsetti ad angolo si riescono a tenere in posizione con un angolo di 90° i lati di un elemento da assemblare, come un cassetto o una scatola, in modo da poter aggiungere un singolo elemento durante il montaggio senza smontare gli altri. Il posizionamento è rapidissimo grazie ad un pressore a molla.
  3. La versatilità è la caratteristica principale del classico strettoio a vite: si possono sia serrare pezzi da pochi millimetri, sia tenere insieme interi mobili. Tra ganasce metalliche e pezzo, se non hanno già una protezione in materiale plastico, va interposta una tavoletta per non incidere la superficie del legno quando vengono strette con forza.

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,124FansLike
8,299FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe