EsterniFai da te LegnoSedie

Poltrona pallet fai da te | Costruzione passo-passo

0
poltrona pallet fai da te
 

Realizzazione di una poltrona rustica per due da pallet di recupero, ma in buono stato

Non si sbaglia a definire spartana questa poltrona pallet fai da te. Un vero lavoro di bricolage sia per il materiale con cui è stata costruita (pallet in buono stato, ma conservati al naturale con tanto di sigle e scritte) sia per le dimensioni (la larghezza della seduta non supera il metro e quindi due persone ci stanno “vicine, vicine”) sia per la comodità interamente demandata a due cuscini. Ma l’aspetto finale della costruzione è molto piacevole e nell’angolo del giardino, tra la fontanella in ghisa, l’acquaio in pietra scolpita, il cespuglio di rosmarino e la lampada orientaleggiante ci sta proprio bene!

Cosa occorre per costruire la poltrona pellet fai da te

Il materiale occorrente comprende 3 europallet per costruire la base, la seduta e i due poggiabraccia: questi sono di misure standard (800x1200x150 mm). Servono anche 14 assi di recupero da altri pallet (misure varie, spessore 20 mm), 8 travetti da 185×50 spessi 75 mm), 2 rotelle piroettanti e altre 2 rotelle piroettanti con freno, con diametro 70 mm, 8 viti autofilettanti a croce a testa piatta M4x40 mm per il fissaggio delle rotelle, 8 rondelle, 6 viti autofilettanti a croce a testa piatta M4x30 mm per il fissaggio dei bancali, 7 viti autofilettanti a croce a testa piatta M 4×40 mm per il fissaggio dei braccioli, chiodi per legno, impregnante protettivo da esterni color noce.

La costruzione della poltrona pallet fai da te è abbastanza facile richiedendo solo tagli con troncatrice e seghetto, giunzioni con viti e chiodi (solo i braccioli sono spinati alla tavola che da dietro abbraccia lo schienale), finiture leggere con dischi abrasivi montati sulla levigatrice rotorbitale e due mani di impregnante a distanza di 48 ore l’una dall’altra. L’unico punto che richiede una maggiore attenzione è l’unione dello schienale con la struttura della poltrona e con i braccioli: essendo leggermente inclinato all’indietro bisogna scavarne la sede sul bancale di seduta e rinforzarlo adeguatamente con travetti e tavole che formano una linea continua con i braccioli stessi. La linea rotonda dello schienale e dei due braccioli e l’unico vezzo in una costruzione, fatta per stare all’esterno all’insegna della solidità e della durata nel tempo.

Rilievi delle dimensioni e taglio dei vari pezzi

Tempo richiesto: 1 giorno.

  1. Tagliare le prime tre tavole

    La parte anteriore del pallet viene rimossa tagliando tre tavole e lasciando solo le ultime due; anche il travetto centrale viene accorciato conservando solo la parte che sostiene le ultime due tavole.

  2. Fissare le ruote

    Agli angoli del pallet di base si effettuano due prefori diametro 3 mm a 40 mm di distanza dal bordo esterno per fissare le ruote piroettanti con viti; due di queste sono dotate di freno e vanno posizionate sul lato anteriore.

  3. Avvitare i pallet tra loro

    Sul pallet di base si avvita il pallet di seduta e quello precedentemente tagliato usando viti M4x30 mm.

  4. Intagliare la sede per lo schienale

    Nell’angolo posteriore del bracciolo si intaglia con scalpello e martello la sede per lo schienale.

  5. Asportare parte dell’asse centrale

    Con il seghetto alternativo si asporta una striscia dell’asse centrale pari a metà della sua larghezza. Le parti molto deteriorate delle assi devono essere stuccate.

  6. Procurarsi le tavole per lo schienale

    Per la realizzazione dello schienale servono le assi tagliate da un pallet e quelle ricavate dallo smontaggio di un altro. Per colmare una larghezza di circa un metro, che corrisponde alla doppia seduta, occorrono circa dieci tavole che vengono fissate con chiodi a un listello posteriore posizionato a circa 230 mm dall’alto. Si mette lo schienale provvisoriamente in posizione per verificare le dimensioni, l’inclinazione e l’appoggio al pallet sottostante.

  7. Tagliare la sagoma dello schienale

    Si traccia con un compasso di fortuna la sagoma curva dello schienale e si taglia con seghetto alternativo.

  8. Fissare lo schienale

    Lo schienale viene fissato in posizione con travetti e una tavola che sarà il proseguimento dei braccioli.

  9. Portare a misura i braccioli

    Con la troncatrice si portano a misura i due braccioli e si intaglia la sede a L contro lo schienale: forata nello spessore, deve essere spinata alla tavola posteriore.

  10. Sagomare il bracciolo

    Il bracciolo della poltrona pallet fai da te viene sagomato frontalmente per richiamare la curva dello schienale.

  11. Chiudere gli spazi vuoti tra le tavole della seduta

    Gli spazi vuoti tra le tavole della seduta vanno chiusi con strisce di legno a misura.

  12. Rifinire la poltrona pallet fai da te

    Con la levigatrice rotorbitale si ripassa tutta la struttura e in particolare i bordi che vanno addolciti; dopo avere rimosso polvere e residui di lavorazione non resta che stendere due mani di impregnante color noce.

Progetto di Daniele Rusconi

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Esterni