Auto, moto e bici

Regolazione del cambio della bici

0
regolazione cambio bici
 

Prima di parlare della regolazione del cambio della bici premettiamo che il cambio è costituito da una “ruota libera” con un rocchetto a più rapporti e ha un sistema azionato da una leva, posta sul manubrio, che consente la traslazione della rotella-guida che sposta la catena da un rapporto all’altro. In commercio vi sono versioni molto diversificate di cambi, anche in relazione alla tipologia della bicicletta. Tutti, però, sono sostanzialmente costituiti secondo il medesimo principio.

I guasti più comuni consistono in genere nel mancato o irregolare funzionamento del cambio dovuto, di solito, a regolazioni andate fuori registro. Controlli, registrazioni, pulizia e lubrificazione sono gli interventi che bisogna saper effettuare.

Cosa serve per la regolazione del cambio della bici

  • Cacciavite, pinze, chiavi a brugola
  • Liquidi detergenti e lubrificanti, pennello
  • Petrolio rettificato, gasolio

Tempo richiesto: 30 minuti.

  1. Allineamenti e controlli

    Il rapporto mediano del rocchetto deve essere allineato con la moltiplica anteriore. Se vi sono più moltipliche deve essere allineato con il loro asse mediano. Impostando il cambio tra la moltiplica più interna e il rapporto più piccolo bisogna controllare che il guida-catena del deragliatore impedisca alla catena stessa di uscire dalla moltiplica, registrando le 2 viti di regolazione.

  2. Marcature di regolazione

    Sulla maggior parte dei cambi sono presenti due viti indicate con le lettere H e L che servono per regolare e tarare il posizionamento dei fine corsa dei rapporti.

  3. Regolazioni

    Si avvita (o svita) la vite H per determinare la posizione del fine corsa sul rapporto esterno. Poi si avvita (o svita) la vite L per determinare la posizione del fine corsa sul rapporto interno.

  4. Regolazione deragliatore

    Anche il deragliatore (nei cambi con più moltipliche) è dotato di viti di registrazione che permettono di controllare il suo spostamento con la massima precisione.

Le lubrificazioni

Il meccanismo del cambio va pulito accuratamente con una certa frequenza e sempre dopo un utilizzo in condizioni ambientali di pioggia, fango ecc.

La pulizia si effettua con detergenti per meccanismi esterni e la lubrificazione di effettua con bombola spray nei punti di attrito
Anche il meccanismo del deragliatore va periodicamente sgrassato e pulito prima di applicare lubrificante specifico
Le moltipliche si liberano dalla morchia con un lavaggio con petrolio rettificato o gasolio. Poi si lubrificano con bomboletta spray, senza eccedere

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *