Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Cucina / Controparete luminosa in cucina
Piano della cucina illuminato
Piano della cucina illuminato

Controparete luminosa in cucina

 

Originale controparete luminosa ideale come alternativa a rifare una vecchia piastrellatura

Misuriamo lunghezza e altezza della superficie che vogliamo trasformare con tecniche fai da te in una contraparete luminosa, dividendola in riquadri di lunghezza possibilmente uguale alla larghezza delle lastre di vetro sintetico.
Stendiamo il tubo luminoso vicino alla parete e incolliamo verticalmente contro le piastrelle i tubi quadri di supporto delle lastre. Fissiamo sul piano un profilato a C a tutta lunghezza, con la parete posteriore della gola a filo dei tubi quadri ed inseriamo nella gola le lastre di plastica, sollevandole fino a farle poggiare sui tubi quadri, lasciando fra le lastre una fessura larga circa 4 mm. 

Aperti e svasati nella mezzeria del piatto d’alluminio alcuni fori da 4,5 mm di diametro, blocchiamo in posizione le lastre avvitando i piatti (viti autofilettanti 4 x 15 mm a testa svasata) contro i tubi.
Attacchiamo la spina, azioniamo l’interruttore e godiamoci lo spettacolo!
 
IL FISSAGGIO DELLE LASTRE

  1. Tutti gli elementi del telaio d’alluminio si possono fissare con nastro biadesivo (meglio se telato).
  2. Con il trapano si praticano i fori e si fissano i tubi quadri alla parete con tasselli ad espansione. 
  3. Le lastre di vetro sintetico si inseriscono delle guide a C e si bloccano ai tubi quadri avvitando le piattine di alluminio.
UTENSILI
Avvitatore, cacciativi, trapano, spellafili, cutter, nastro maschera
Controparete luminosa in cucina ultima modifica: 2013-09-18T12:41:52+00:00 da Redazione Bricoportale