Esterni

Struttura ombreggiante fai da te in giardino

7
struttura ombreggiante
 

Una struttura ombreggiante ci permette di parcheggiare l’automobile senza farla arroventare sotto il sole; quando la vite canadese completerà la crescita le sue foglie sostituiranno il telo verde

L’auto che arrostisce al sole cocente dell’estate, che si inzacchera di regalini degli uccelli, che si riempie di foglie, resina di alberi e altri doni del cielo, è una vera disperazione. Ma la soluzione è a portata di mano: una bella struttura ombreggiante e protettiva, installata su un adeguato supporto, risolve tutti questi problemi.

Si tratta di una costruzione “leggera”, nel senso che non preclude alla vista la bellezza del nostro giardino ed è anche semplice da assemblare, una volta che ci siamo fatti realizzare da un fabbro gli elementi di supporto.

In pratica si tratta di collocare a terreno alcuni pali di tubo metallico, sulla cui estremità superiore è saldato un elemento a U che riceve le traverse orizzontali. Tra le traverse della struttura ombreggiante sono tirati robusti cavi di nylon che sorreggono, nei primi tempi, una rete  destinata, però, a essere sostituita da rampicanti (ad esempio, vite canadese) che piantiamo nei pressi e facciamo crescere.

Pali di sostegno della struttura ombreggiante

tettoia per auto

  1. Nei punti in cui intendiamo inserire i pali di sostegno pratichiamo altrettanti scavi da 50×50 cm profondi almeno 40 cm; usiamo la vanga che lascia i confini del buco perfettamente squadrati.
  2. Posizioniamo il cannotto di sostegno al centro dello scavo, in perfetta verticale. Si inizia la gettata di calcestruzzo, allargando bene il materale a riempire tutti gli anfratti laterali. Al momento si copre solo la base del cannotto.
  3. Controlliamo con la livella a bolla che il cannotto sia verticale e al giusto livello rispetto al terreno circostante.
  4. Proteggiamo l’apertura del cannotto, inseriamo alcuni ferri per armare leggermente la gettata e poi la completiamo lasciando la quota necessaria per la pavimentazione.
  5. Inseriamo il palo di sostegno facendolo appoggiare sul fondo, serriamo i bulloni che si impegnano in dadi saldati sul canotto, controllando la perfetta verticalità del palo. Qualche punto di saldatura rende la posizione del palo assolutamente ferma e stabile.
  6. Nello spazio tra il palo e l’interno del cannotto inseriamo silicone impermeabilizzante che impedisce l’ingresso di acqua.
  7. Essendo lo spazio dedicato al parcheggio delle auto e pavimentato con i moduli in cemento che lasciano crescere l’erba negli interstizi, ripristiniamo le zone in cui sono stati interrati i cannotti innanzi tutto stendendo uno strato di sabbia fine sulla gettata.
  8. Se il palo cade tra un modulo e l’altro basta ricavarne la sede nei bordi dei due moduli confinanti, diversamente bisogna tagliare un modulo e ricostituirne la forma attorno al palo. Spargiamo terra negli interstizi.
  9. Seminiamo l’erba che ripristinerà la pavimentazione.

Cavi di nylon e rete sulla copertura auto fai da te

costruire una tettoia

  1. Inseriamo la traversa sul supporto a U presente sulla sommità del pali. Ne regoliamo le sporgenze (secondo le nostre esigenze) facendola scorrere dentro la U.
  2. Tenendoli ben fermi e saldi in posizione foriamo contemporaneamente i due pezzi per l’inserimento dei bulloni che stabilizzeranno l’unione.
  3. Inseriamo nei fori i bulloni passanti di adeguata lunghezza.
  4. Controlliamo la perfetta orizzontalità delle traverse. Piccole correzioni sono possibili ovalizzando i fori dei bulloni, poi serriamo i bulloni con dadi ciechi.
  5. Nei fori presenti sul lato verticale dell’angolare metallico saldato sulle traverse, facciamo passare altrettanti cavi di nylon.
  6. Mettiamo in tensione i cavi dotandoli, alle estremità, degli appositi morsetti a vite.
  7. Quando i morsetti sono alla giusta tensione tagliamo la parte di cavo che avanza. Non ci resta che stendere sui cavi la rete ombreggiante (in più teli affiancati) che fermiamo ai fili con legature di filo di ferro plastificato. Le estremità delle traverse, davanti e dietro, vanno chiuse con tappi di gomma rigida sia per migliorare l’estetica sia per evitare che le infiltrazioni di acqua possano aggredire il metallo dall’interno, dove non è protetto dalla vernice.

 Vite canadese per la struttura ombreggiante

piante rampicanti

  1. All’esterno della pavimentazione con i moduli definiamo alcune postazioni, alla corretta distanza l’una dall’altra, e scaviamo una buca abbastanza profonda.
  2. Mettiamo un po’ di terriccio nuovo sul fondo e posizioniamo la pianta di vite canadese dopo averla estratta dal vasetto di plastica in cui ci è stata venduta. Versiamo lo stesso terriccio attorno alle radici della piantina, poi possimao chiudere la buca anche con la terra precedentemente scavata. Innaffiamo abbondantemente e seguiamo con attenzione lo sviluppo dei tralci delle nostre piante di vite canadese da una stagione all’altra.
  3. Un’operazione importante da fare a ogni inizio estate, quando i tralci si sono allungati è quella di guidarli sui fili di nylon.
  4. La vite canadese cambia il colore delle foglie al cambio delle stagioni, verde in primavera e rossa in autunno.
  5. Anche il  parcheggio cambia aspetto.

Vedi anche

7 Commenti

  1. si posso avere le dimenzioni degli elementi-per due auto
    Grazie

     
  2. Sono al nono piano di un palazzo e mi serve una soluzione per chiedere un balcone da utilizzare come stanzetta fidate che sia luminosa e reversibile perché sono in affitto.
    Grazie

     
    1. Vista la situazione, dovrebbe prima parlarne con il suo padrone di casa che, se è d’accordo, provvederà a porre la questione all’assemblea condominiale e all’amministratore. Se il parere sarà favorevole, sarà la stessa assemblea a prospettarle le possibili soluzioni in linea con l’estetica dell’edificio.

       
  3. Salve, quali sono le dimensioni della traversa ad u e le sporgenze? Grazie

     
    1. La traversa a U è lunga 45 cm e ha sezione esterna 90×60 mm; ospita travi in scatolato di sezione esterna 80×50 mm e lunghe 270 cm.

       
  4. Buona sera,
    dove è possibile acquistare il materiale necessario?
    grazie

     
    1. Buongiorno Roberto,

      la maggior parte dei materiali la trova nelle rivendite specializzate. Per i montanti è gli altri elementi in ferro è bene rivolgersi ad un fabbro che li realizzerà a misura.

      Cordiali saluti.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Esterni