Lettino fai da te per esterni con tavolino annesso

Un’abbinata di due complementi d’arredo per la terrazza o il giardino. Questo lettino fai da te per esterni è facilmente realizzabile con legno di recupero da bancali o, magari, avanzi da altre lavorazioni

Un progetto semplice, che può essere anche molto economico da realizzare, in quanto molto del legno necessario può essere facilmente recuperato smontando alcuni bancali. Si tratta di un lettino fai da te per esterni, con schienale regolabile e relativo tavolinetto da abbinare.

Recuperando le tavole dei bancali si ottengono le doghe che formano la superficie d’appoggio del lettino fai da te e il piano del tavolino. I fardasé più smaliziati, facendo un bel po’ di lavoro in più, possono realizzare con il legno dei bancali anche il rivestimento laterale (i fianchi) del lettino, assemblando le singole tavolette per comporre gli interi pannelli di lamellare necessari.

Per irrobustire la costruzione e realizzare i piedi d’appoggio servono anche altri elementi, fra cui travetti a sezione quadrata e listelli a sezione rettangolare. Quelli a sezione quadrata, 50×50 mm circa, si usano per fare i piedi d’appoggio e 3 traverse: due sistemate internamente alle estremità, e una da posizionare ad hoc, come supporto della cerniera a compasso che regge lo schienale.

Altri listelli a sezione rettangolare sono collocati longitudinalmente, all’interno del lettino fai da te, per irrobustire i fianchi e, soprattutto, formare il supporto su cui vanno in appoggio le doghe. La posizione di questi listelli, pertanto, deve essere calcolata con precisione, tenendo conto dello spessore delle doghe e del telaio che le unisce. La superficie del piano d’appoggio, infatti, deve risultare a filo dei fianchi.

Sistema reclinabile

Su internet si trovano facilmente cerniere a compasso di varia foggia e robustezza. La difficoltà sta nell’individuare un modello che sia anche di semplice regolazione, per poter bloccare con diverse inclinazioni lo schienale, senza dover fare manovre impegnative. Ideali sono quei tipi che consentono la regolazione stando seduti.

La struttura con fascione di contorno

Sul pannello del rivestimento frontale si fa una grande asola per poter spostare agevolmente il lettino fai da te. Si eseguono due fori alle estremità dell’apertura con una mecchia, poi si uniscono con seghetto alternativo.
L’unione fra i fianchi e i pannelli di testa si realizza con piastrine angolari piuttosto lunghe, mettendo tutte le viti consentite. Sui fianchi ci sono già avvitati i longheroni di irrobustimento e i piedi.
Sull’altro lato, il lettino fai da te va in appoggio su rotelle fisse. Considerando il peso che può gravare su questi elementi, i supporti devono essere adeguati: un blocchetto a sezione 50×50 mm, su cui è già fissata la rotella, si appoggia al listello longitudinale e viene a sua volta fissato con viti.

La seduta e lo schienale regolabile del lettino fai da te per esterni

Il piano d’appoggio è fatto in modo molto semplice: le doghe si fissano, partendo dalle due alle estremità, a due tavole (della stessa sezione delle doghe), tenendo il tutto ben squadrato. Per distanziare correttamente le doghe durante il fissaggio si usano pezzi di scarto di MDF.
Il piano d’appoggio lungo si unisce con lo schienale mediante un pezzo di cerniera a libro a metro, sovrapponendo i due pezzi e applicando tutte le viti.
Le due cerniere a compasso si fissano solo dopo avere preso i giusti riferimenti per consentire allo schienale il movimento corretto.

La finitura

Se è previsto che questi due complementi d’arredo restino esposti, in caso di maltempo, è necessario applicare molte mani di impregnante, tutte intercalate da carteggiatura, progressivamente più fine.
Considerando l’utilizzo del lettino fai da te è consigliato eseguire una fresatura per arrotondare i bordi. È sufficiente fare una passata su quelli superiori dei fianchi, sui quali si va più facilmente a sfregare con i vestiti o anche con la cute.

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,107FansLike
8,265FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe