Esterni

Panca in legno fai da te modulabile | Costruzione passo-passo

1
panca in legno fai da te
 

Questa panca in legno fai da te ha schienali che, con un sistema a scorrimento e incastro, possono essere invertiti di posizione e sistemati a diverse inclinazioni

Questa panca in legno fai da te  è concepita per due persone, ha sedile perfettamente piatto orizzontale e schienali separati che, con un semplice gesto di spinta, possono essere abbattuti su un lato o sull’altro, permettendo così di sedersi entrambi rivolti da una parte, dall’altra o in posizione vis-à-vis.

Inoltre, per offrire a ciascuno il massimo comfort, la panca in legno fai da te permette anche di dosare l’inclinazione in maniera analoga a come si fa con una sdraio: basta sollevare un po’ lo schienale e indirizzare la base dei suoi montanti in un altro intervallo predisposto all’uopo nella rastrelliera in basso.

Cosa serve per costruire una panchina di legno fai da te

  • Pino sezione 40×70 mm: 2 longheroni piano sedili da 1472 mm, 2 traverse piano sedili + 4 traverse cornice sedili da 450 mm
  • Pino sezione 26×70 mm: 8 mezze gambe da 420 mm
  • Pino sezione 26×58 mm: 8 traverse gambe da 420 mm, 2 longheroni sotto piano da 1222 mm, 4 montanti schienali da 900 mm, 2 traverse rastrelliera da 460 mm
  • Pino sezione 26×26 mm: 5 listelli rastrelliera da 1408 mm
  • Pino sezione 18×58 mm: 4 elementi cornice schienali da 470 mm, 12+12 assicelle sedili e schienali da 484 mm
  • Pino sezione 18×40 mm: 4 traverse inferiori sedili da 450 mm, 1 traversa centrale piano sedili da 450 mm
  • Pino spesso 28 mm: 8 distanziatori telai gambe 58×70 mm. Spine: 76 Ø 8×35 mm
  • Viti: 48 da 3×30 mm, 34 da 4×45 mm, 48 o 68 da 4×75 mm
  • Chiodi: 20 da 50 mm
  • Colla per esterni
  • Materiale di finitura

Disegno panca di legno modulare

disegno progettuale per costruire una panchina di legno

progetto panchina in legno

 

La struttura della panca in legno fai da te

La panca fai da te in legno è ottenuta a partire da tavole e listelli di varia sezione, il piano sedili è costruito a telaio con due sedili separati e presenta, ai lati di ciascuno di questi, due lunghe fessure trasversali nelle quali s’infilano e scorrono i montanti degli schienali.

Ciascun sedile è assemblato, a mezzo telaio, a partire da una serie di assicelle longitudinali, tenute assieme da due traverse più spesse, lavorate a battuta in modo da offrire una maggior tenuta. Le gambe, unite a coppie a telaio come a formare dei fianchi aperti, sono doppiate, lasciando tra i due telai una distanza appena superiore allo spessore dei montanti dei sedili, corrispondente appunto alle fessure presenti sul piano.

Le due coppie sono poi collegate da listelli longitudinali disposti a coltello su cui poggia il piano del sedile.

taglio del legno per realizzazione telaio

assemblaggio tramite spinatura cieca

  1. chi è ben attrezzato e lavora volentiari a macchina può acquistare il legname in tavole e portarlo personalmente alla sezione più adatta. In mancanza di elettroutensili adeguati, i telai possono essere ottenuti anche accoppiando con colla due listelli di sezione adatta, acquistati come elementi prelavorati a misura.
  2. alcune giunzioni richiedono una spinatura cieca, per la quale occorre aprire fori perfettamente perpendicolari.
  3. per il montaggio servono morsetti lunghi almeno 60 cm (ottimi i modelli Wolfcraft)
  4. le parti strutturali sono quasi tutte spinate e rinsaldate con un filo di colla.
  5. le viti sono impiegate sempre in punti dove poi la testa resta nascosta.

La rastrelliera

Costituita da una serie di listelli longitudinali piuttosto stretti, disposti ben distanziati in basso sotto il sedile, fissati sulle traverse di base delle gambe e collegati assieme nella zona centrale da due traverse sottostanti, serve per offrire diverse posizioni di blocco ai montanti degli schienali.

Costruiti come elementi a sé stanti, gli schienali della panca in legno fai da te hanno aspetto simile a quello dei sedili: sono formati da sei assicelle longitudinali chiuse tra due verticali tutte di ugual spessore, più due montanti giuntati a T che, attraversando il piano sedile, passano nelle fessure e proseguono in basso fino a infilarsi tra i listelli della rastrelliera.

La sequenza costruttiva della panca in legno fai da te

Acquistando il legname in tavole e listelli della sezione occorrente, per costruire la panca in legno fai da te è sufficiente troncarli a misura, modanare qualche estremità, preparare i fori per la giunzione a viti o a spine e assemblare i pezzi.

Siccome le viti sono previste quasi solo in punti dove la testa resta poi coperta da altri pezzi, il montaggio va eseguito in base a una sequenza semiobbligata. Si preparano separatamente il telaio di supporto, il telaio del piano sedili, i sedili stessi, la rastrelliera e gli schienali, quindi si collegano tra loro i pezzi, infilando in ultimo gli schienali.

La costruzione del telaio di supporto inizia con l’assemblaggio dei quattro telai di coppie di gambe per spinatura cieca, prosegue con l’aggiunta dei distanziatori a quelle esterne e con il collegamento delle interne ai longheroni sotto piano, quindi termina con la giunzione delle esterne alle interne con sola colla.

Il piano sedili si giunta tutto per spinatura e si monta chiudendo tra i longheroni le due traverse estreme, le quattro traverse dei sedili (già lavorate a battuta larga 12 e profonda 18 mm, in modo da accogliere le assicelle dei sedili stessi a filo superiore) e la piccola traversa centrale disposta di coltello. Nel telaio si appoggiano e incollano i due sedili assemblati avvitando le assicelle longitudinali sulle traverse inferiori.

La rastrelliera si assembla avvitando da sotto le due traverse con le estremità modanate ai listelli, poi si collega al supporto con viti, chiodi o spine. Gli schienali si montano chiudendo le assicelle longitudinali tra i due elementi di cornice verticali per mezzo di viti e spinando poi a questi i montanti.

Come costruire una panca in legno

costruzione panca fai da te

I diversi spessori dei vari pezzi della panca in legno fai da te sono studiati per offrire un’ottima solidità, senza comportare una struttura troppo massiccia. Tenuto conto dello spessore aggiuntivo della finitura, le fessure per lo scorrimento dei montanti e i corrispondenti spazi tra le traverse delle gambe devono essere più larghi di al
meno un paio di mm rispetto allo spessore dei montanti stessi
, in modo da permettere loro uno scorrimento agevole. Nella zona centrale, le estremità dei montanti entrano nell’unica apertura tra le traverse.

  1. due tacchetti in basso e due in alto fungono da distanziatori tra le coppie di telai delle gambe. In alto, i tacchetti hanno la costa interna tagliata sbieca di 15 mm, per essere a filo con i longheroni del telaio orizzontale.
  2. l’accoppiamento dei telai che formano le gambe è ottenuto con sola colla. Per evitare brutte sorprese, nelle costruzioni destinate agli esterni conviene usare adesivi che non temano il gelo né si sciolgano con l’umidità.
  3. la rastrelliera che permette di bloccare lo schienale a diverse inclinazioni è rinforzata con due traverse centrali avvitate da sotto. Alle gambe, i listelli della rastrelliera sono o incollati o fissati anche con chiodi o bloccati con viti molto lunghe, inserite da sotto.

Accorgimenti costruttivi della panchina in legno fai da te

Per costruire una panchina in legno i longheroni sotto piano sono giuntati alle coppie di gambe interne con un rientro interno di 15 mm che compensa la differenza di lunghezza delle traverse del piano sedili rispetto a quella delle gambe. I tacchetti distanziatori superiori sono tagliati sbiechi lungo la costa verticale interna con un abbattimento in alto di 15 mm e presentano quindi lo spigolo a filo con quello interno superiore del longherone sotto piano.

L’abbattimento serve, anche qui, per compensare la differenza di lunghezza delle traverse e per portare la fessura degli schienali alla misura della luce interna del piano sedili.

Gli elementi di cornice verticali degli schienali hanno l’estremità inferiore arrotondata lungo gli spigoli maggiori, in modo da appoggiare bene sui sedili con qualunque inclinazione.

Nei montanti la modanatura, lavorata nell’altro senso, ha in alto solo funzione estetica, mentre in basso facilita l’imbocco nella rastrelliera.

stondatura manuale del legno

  1. L’arrotondamento delle traverse si ottiene a mano con due tagli a 45° e una passata di raspa. La stondatura a mano dei montanti degli schienali richiede più fatica. Per smussare gli spigoli vivi basta una carteggiatura.
  2. I listelli di cornice degli schienali sono stondati in basso per appoggiare bene con qualunque inclinazione. I montanti, spinati a questi a T lungo la mezzeria, proseguono in lunghezza fino ad entrare tra i listelli della rastrelliera, bloccando così la posizione.
  3. Trattata con una vernice tinta palissandro e mogano miscelati al 50+50%, la panca assume un signorile aspetto classico. Protetta con due diversi colori di vivace smalto coprente ha un’aria più moderna e giovanile.

Vedi anche

1 Commento

  1. […] Panca in legno fai da te modulabile | Costruzione passo …Questa panca in legno fai da te ha schienali che, con un sistema a scorrimento, possono essere invertiti di posizione e sistemati a diverse inclinazioniVedere di più sul sito web […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Esterni