Fai da te Legno

Spinatura del legno | Come si esegue e quali guide utilizzare

2
spinatura del legno
spinatura del legno
 

Estremamente semplice e molto utilizzato nel fai da te per unire stabilmente ed in modo totalmente invisibile diverse parti di legno durante le nostre costruzioni bricolage: la spinatura del legno

Conviene diventare esperti in questa semplice tecnica che ci evita di dover realizzare incastri e dà ottimi risultati sia sul legno massello, sia su multistrato, MDF e truciolare. La spinatura del legno è un sistema estremamente semplice e largamente utilizzato nel fai da te e nei mobili industriali per collegare due parti di legno senza dover ricorrere agli incastri. Si tratta di utilizzare particolari cilindretti di legno duro, denominati “spine” che si inseriscono in fori praticati sui componenti da collegare e perfettamente coincidenti.

L’unica fase del lavoro che necessita di una certa cura e precisione è appunto quella di far combaciare alla perfezione i fori nei due pezzi. Per ovviare a questa difficoltà si utilizzano particolari accessori (le guide per spinatura) che permettono di ottenere precisi accoppiamenti sui pezzi da unire.

I fori si praticano con una punta da legno azionata dal trapano. Poiché devono essere perfettamente ortogonali alla superficie dei pezzi, è bene utilizzare una stabile guida di foratura oppure un supporto a colonna.

Inoltre, i fori devono avere una determinata profondità e non attraversare il pezzo (a meno di voler eseguire una spinatura passante) per cui la punta, durante la foratura, deve arrestarsi alla profondità voluta. Ciò si ottiene con appositi accessori di arresto che limitano la corsa del trapano. L’unione si ottiene cospargendo le spine con colla vinilica e inserendole nei fori dei due pezzi che vanno quindi accostati e messi in morsa.

Cosa serve per effettuare una spinatura

Per realizzare una giunzione per spinatura serve una punta da legno (1) con vettino di centratura, fornita di boccola di arresto profondità. Le spine (2) sono tondini di legno con superficie rigata, disponibili in vari diametri e lunghezze. Nei centri fai da te si trovano anche in barre da un metro, da tagliare alla lunghezza voluta.

Per praticare i fori necessari alla spinatura si utilizza il trapano. I fori devono essere perfettamente perpendicolari alla superficie, per cui è necessario utilizzare un supporto a colonna oppure una guida per foratura (3).

Servono i marcatori a cappellotto che presentano una punta centrale: inseriti nei fori praticati su un pezzo permettono di segnare, accostandovi l’altro pezzo, i punti da forare.
Infine la spina viene cosparsa di colla vinilica prima di effettuare l’accoppiamento.

 

Come si esegue una Spinatura

Si effettuano i fori, nel diametro delle spine da utilizzare, con la punta dotata di arresto di profondità.
In ogni foro si inserisce un marcatore a cappellotto (i marcatori sono disponibili in vari diametri come le spine).
Si portano a contatto i due pezzi da unire in modo che i marcatori lascino sul secondo pezzo il segno su cui forare.

Si fora il secondo pezzo e si inseriscono le spine nei fori del primo pezzo per controllare la corrispondenza.
Si cospargono le spine di colla vinilica e si procede all’assemblaggio inserendo le spine nei fori preparati prima.
L’elemento assemblato può essere tenuto in morsa da uno strettoio per 24 ore fino a presa avvenuta.

Le guide per spinatura legno

La spinatura consiste nell’inserimento di un tondino di legno robusto (la spina) in due fori perfettamente corrispondenti presenti su entrambi i pezzi da unire. La foratura precisa, quindi, è di fondamentale importanza per l’ottima riuscita del lavoro.

La si ottiene utilizzando guide di foratura di vario tipo che hanno la caratteristica di guidare la punta del trapano per mezzo di una o più boccole, perfettamente in verticale rispetto alla superficie del legno. Ma la loro caratteristica principale è quella di offrire alla foratura esattamente il punto corrispondente a quello in cui c’è il foro nell’altro pezzo. Questo risultato si ottiene con mezzi diversi.

È utile sapere che la maggior parte delle guide presenti in commercio dispone di boccole metalliche guida-punta, del diametro di 6-8-10 mm, per l’esecuzione di fori adatti a spine di pari diametro. In molti casi la guida è accessoriata con le tre punte necessarie e i relativi morsetti da inserire sulle punte che fungono da arresto di profondità.

Guida rapida standard

Si tratta di un attrezzo che presenta una serie di boccole di vario diametro che guidano la punta elicoidale durante la foratura, grazie a quattro perni che permettono di centrare perfettamente una delle boccole sulla costa della tavola. Le feritoie frontali sono studiate per innestarsi su di una spina già inserita e ottenere un perfetto allineamento della corrispondente boccola per forare il secondo pezzo.

Guida per spine in serie

Con questa spinatrice per legno si riescono a spinare in serie tavole e pannelli (MDF, multistrato) con una lunghezza massima di 600 mm. Una serie di arresti regolabili da registrare in base allo spessore e al posizionamento delle due parti da unire permette la massima precisione. I fori sono numerati per identificare la posizione scelta e ripetere le forature sul secondo pezzo senza errori.

Guida per foratura contemporanea

Con questa dima per spinatura l’esecuzione dei fori si effettua con grande rapidità in quanto i due pezzi da unire vengono lavorati in contemporanea. Si tratta di una guida con una serie di boccole, affiancata da un morsetto. I due pezzi vengono messi in posizione, uno di costa e uno di piatto, e vengono forati in sequenza spostando man mano la guida mentre il morsetto laterale li mantiene fermi.

Guida fatta in casa

Per la spinatura legno fai da te di pezzi di limitata lunghezza possiamo autocostruire una guida di foratura, semplice ma affidabile. Utilizziamo un pezzo di legno dello stesso spessore di quello da forare per unire con la spinatura. Due pannellini sottili, applicati sui fianchi, permettono di fermare la guida durante la foratura delle coste. Poi, inserendo i cappellotti marcatori entro i fori, si segnano i punti da forare sul secondo pezzo e si procede con la foratura di quest’ultimo.

Vedi anche

2 Commenti

  1. Come si può levare una spina che è rimasta incastrata nel legno? Ho provato a tirarla via con le pinze ma non ci sono riuscito. Grazie

     
    1. Se fai riferimento ad una spina di faggio per giunzioni, tagliala a filo superficie con un seghetto e fora al centro con una punta dello stesso diametro

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *