Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Esterni / Sdraio in legno fai da te | Progetto completo
sdraio in legno
sdraio in legno

Sdraio in legno fai da te | Progetto completo

 

Guida alla costruzione di una sdraio in legno con doppia seduta

sdraio in legno per giardinoUna sdraio in legno fai da te a due posti può raddoppiare il piacere di un momento di relax, all’ombra di un albero con una dissetante bevanda a portata di mano. La struttura della sedia sdraio in legno fai da te è identica a quella della sdraio in legno classica ad un 1 posto, aumentano solo la larghezza, che diventa di circa 1000 mm, e le sezioni dei listelli, poiché un’eventuale caduta a due produrrebbe un doppio di-sagio.

Cosa serve per costruire una sedia sdraio in legno

sdraio in legno progetto

  • Gli utensili: Trapano a colonna; seghetto alternativo; fresatrice portatile; carta abrasiva.
  • Listelli di faggio sezione 45×25 mm (2 pezzi A lunghi 1050 mm; 2 pezzi B lunghi 860 mm; 2 pezzi C lunghi 530 mm; 2 pezzi D lunghi 530 mm);
  • listelli di faggio sezione 60×20 mm (2 pezzi E lunghi 470 mm);
  • listello tondo di faggio Ø 30mm (1 pezzo F lungo 948 mm; 1 pezzo G lungo 896 mm);
  • listello tondo di faggio Ø 25 mm (1 pezzo H lungo 1000 mm; 1 pezzo I lungo 948 mm; 1 pezzo L lungo 896 mm);
  • 2 bulloni M 6×80 mm;
  • 8 bulloni M 6×45 mm;
  • 10 rondelle per M6;
  • colla;
  • turapori;
  • vernice opaca;
  • una pezza di stoffa 1200×850 mm

Come costruire una sdraio fai da te

La realizzazione di questa sdraio in legno è alla portata di tutti e ci costa circa 100 euro, utilizzando l’essenza legno migliore per questo tipo di costruzioni: il faggio evaporato. Si tratta di un legno privo di nodi ed esente da svergolature, adatto ad essere utilizzato in listelli, leggeri, resistenti e poco flessibili.

Altre essenze adatte allo scopo, in ordine decrescente, sono il douglas, utilizzato spesso per serramenti, ed il pino, decisamente il più economico, ma con cui avremo più scarti di lavorazione, a causa dei nodi.

L’attrezzatura necessaria per la costruzione di una sdraio in legno da giardino in legno

L’attrezzatura necessaria è ridotta: un trapano su colonna per i numerosi fori passanti ed un seghetto alternativo per i tagli è tutto quanto ci occorre; la fresatrice portatile, dotata di fresa a quarto di tondo e rotellina guida, è ideale per stondare gli spigoli dei listelli, ma si ottiene un risultato analogo, anche se meno preciso, con carta abrasiva montata su tampone.

Mecchie da legno e punte forsner

Per effettuare i fori, ciechi o passanti, da 25 e 30 mm, occorrono al minimo delle mecchie da legno; ma sono più consigliabili, in questo caso, le punte Forstner che, dotate di più taglienti, assicurano fori precisi e privi di sbavature. Poiché i listelli della sdraio sono tutti uguali a due a due, è conveniente effettuare il tracciamento dei fori dopo avere affiancato i listelli corrispondenti, per ottenere maggiore precisione.

La svasatura dei fori

Tutti i fori destinati ad accogliere i bulloni della sdraio in legno sono dotati di svasatura cilindrica per accogliere la testa del bullone o il dado: in questo caso, dopo avere tracciato il centro del foro, occorre praticare per prima la svasatura cieca, con la punta Forstner, dopo avere regolato la guida di profondità sulla colonna del trapano.

Successivamente, nel medesimo centro, si pratica il foro passante di diametro inferiore; il procedimento contrario impedisce di centrare con esattezza la punta Forstner e la svasatura può risultare asimmetrica.

foratura listelli con trapano a colonna
Foriamo i listelli con punta da 25 mm in modo che il centro dei fori sia a 12 mm dal bordo; ogni foro dista dall’altro 130 mm.
taglio listelli con seghetto alternativo
Con il seghetto alternativo effettuiamo tre tagli, vicino ad ogni foro, con un’angolazione di 30°.

L’incollaggio dei listelli per la sdraio basculante

I listelli, forati e stondati, si incollano alle traverse in tondo da 25 e 30 mm, mediante una buona colla vinilica, meglio se discreta-mente resistente all’umidità (la colla vinilica non è resistente in assoluto all’acqua). Inseriamo i telai di cui si compone la sdraio, formati dai listelli A, B, C e D, uno nell’altro, distanziandoli tra loro con scaglie di legno spesse 2 mm; serriamo il tutto con strettoi ed attendiamo l’essiccazione della colla.

foratura listelli con punta forstner
Pratichiamo i fori passanti da 25 e da 30 mm in cui andranno inserite e incollate le traverse in listello tondo.

 

Ti serve una punta Forstner? Ecco alcuni consigli

Alle estremità posteriori dei listelli E pratichiamo un taglio longitudinale, seguendo il contorno precedentemente tracciato con una dima di cartone.
Prima di effettuare i fori passanti che accolgono i bulloni, pratichiamo con la punta Forstner le svasature cilindriche cieche, profonde 5 mm.
Per stondare gli spigoli dei listelli è ideale la fresatrice portatile con fresa a quarto di tondo e cuscinetto guida.

 

Hai bisogno di una fresatrice portatile? Ti consigliamo queste:

Colleghiamo le coppie di listelli con le traverse in legno tondo, cospargendo sulle pareti del foro abbondante colla vinilica di buona qualità.

 

Inseriamo i telai così ottenuti uno nell’altro, distanziamoli tra loro con spessori da 2 mm e stringiamo con strettoi.
I tre telai rimangono così incollati, esattamente come si troveranno quando la sdraio per esterni è chiusa, per almeno 12 ore.

 

Ecco alcuni consiglio per l’acquisto di strettoi:

Colleghiamo i tre telai tra loro con i bulloni M6 a doppia vite, intercalando una larga rondella tra le parti in legno soggette ad attrito al fine di rendere scorrevoli i movimenti.
Fissiamo i braccioli con i bulloni M6x80, utilizzando dadi autobloccanti; stringiamo il dado
in modo da consentire la rotazione dei listelli.

La finitura

Prima di effettuare l’assemblaggio definitivo della sdraio in legno con bulloni, finiamo le parti in legno con una mano di turapori; carteggiamo con carta abrasiva grana 220 e stendiamo due mani successive di vernice trasparente satinata: la nostra sdraio da giardino fai da te è sufficientemente protetta per sopportare anche qualche acquazzone di fine estate.

L’applicazione della tela per la sdraio da esterni

telaio sdraio in legno
Il telaio della sdraio in legno, verniciato ed assemblato, è pronto a ricevere la stoffa del colore preferito, ma comunque di tipo robusto e adatto a sostenere il peso di due persone.
applicazione tela per sdraio prendisole
La lunghezza della pezza di stoffa per la sdraio in legno deve essere tale da risultare moderatamente tesa a telaio chiuso. Con la graffatrice fissiamo un’estremità della stoffa alla traversa inferiore, la avvolgiamo con un giro attorno alla traversa stessa e con chiodini da tappezziere, assicuriamo defintivamente la stoffa.
dopo avere calcolato la stoffa occorrente, pieghiamo per 20 mm l’estremità superiore della pezza e fissiamola alla traversa superiore.

 

Se ti serve una graffatrice ecco alcune idee:

Sdraio in legno fai da te | Progetto completo ultima modifica: 2017-04-24T14:08:37+00:00 da Redazione Bricoportale

2 commenti

  1. Il progetto della sdraio è quasi completo, mancano le misure dove praticare i fori per i vari bulloni.
    Grazie e buon lavoro

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *