Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Letti / Culla fai da te di multistrato

Culla fai da te di multistrato

 

Un lavoro molto preciso e multistrato di legno duro per una culla fai da te robusta e confortevole

Anche se la cicogna arriva sempre più di rado, quando arriva bisogna festeggiarla; chi lo fa con fiori, chi col classico vassoio di paste, chi con un ricevimento ma chi fa da sè la festeggia preparando al nuovo venuto il suo primo lettino: una culla fai da te a dondolo.

Attrezzatura minima per la realizzazione della culla fai da te sono un trapano montato su colonna, seghetto alternativo, un bel numero di morsetti e una levigatrice.

La culla fai da te è composta da due testate uguali, due sponde leggermente diverse l’una dall’altra, un reggimaterasso areato ed una tavola di base che, col compito strutturale di irrigidire l’insieme, serve anche come piano per appoggiarvi oggetti attinenti il sonno ed la pulizia del bambino.

Cosa serve per realizzare culle fai da te

  • Multistrato faggio o betulla spesso 18 mm (2 testate 620×820 mm, 1 asse inferiore per sponda posteriore 270×900 mm, 1 asse per sponda anteriore 170×900 mm; 2 bordi alti sponde 40×900 mm, 1 tavola inferiore 450×900 mm, supportini per reggimaterasso);
  • multistrato faggio o betulla spesso 15 mm (4 elementi dondoli 80×760 mm, 4 fermi 70×190 mm);
  • multistrato faggio o betulla spesso 10 mm (2 contropannelli testate 470×680 mm, 1 contropannello sponda anteriore 90×800 mm, 1 reggimaterasso 470×900 mm);
  • multistrato faggio o betulla spesso 4 mm (40 semicolonnine 25×240 mm);
  • 4 bulloni con quadro sottotesta M8x60 mm;
  • 4 dadi M8 autobloccanti;
  • 4 grembiuline Ø 8 mm;
  • spine zigrinate Ø 8 e 10 mm;
  • colla e materiale di finitura

Come costruire una culla

disegno culla

Costruire una culla fai da te in legno

Le testate

Ogni testata è formata da tre pezzi strutturali, da un pannello ornamentale e da due piedini di fermo del dondolio. Il pezzo più grande della culla fai da te è il pannello sagomato a forma di vaso da fiori asimmetrico, di multistrato da 18 mm, da tagliare col seghetto alternativo o con la sega a nastro; se la potenza dell’attrezzo lo consente è preferibile tagliare contemporaneamente i due pezzi così da assicurarne l’uguaglianza.

Il pannello si fissa sui dondoli ottenuti unendo, due a due, quattro pezzi di multistrato l5x80x760 mm così da ottenere un “travetto’ 30x80x760 mm. Tanto l’incollaggio fra i due elementi di ogni dondolo quanto il fissaggio dei dondoli al pannello (da fare con spine Ø 10 mm) devono essere molto curati porchè ne dipende la solidità del mobile.

Centrati contro le facce esterne dei due pannelli di forza si applicano due pannelli di multistrato da 10 mm, di sagoma identica ma più piccoli di almeno 50 mm per lato, che rinforzando la testata ne alleggeriscono otticamente la superficie.

Le sponde

Pur essendo una 100 mm più alta dell’altra, sono però costruite allo stesso modo: un’asse di base, 10 colonnine ricurve ed un’asse di colmo. Le assi sono di multistrato da 18 mm, le colonnine sono di doppio compensato da 4 mm.

Le assi di colmo sono uguali: 18x40x900 mm; quelle di base sono l8x270x900 mm dietro e 18x170x900 mm davanti. La realizzazione delle colonnine è la parte più lunga di tutto il lavoro. Va prima fatta una controforma di buon legno sezione 25x60x270 mm con un lato tagliato con una curvatura che si accentui progressivamente. Alla base della controforma si fissa un tacco 8x25x30 millimetri.

Le 40 semicolonnine

Si ricavano da una striscia di compensato da 4 mm larga 240 mm e lunga circa 1100 mm, tagliata lungo la vena dei piallacci esterni del foglio. A coppie le strisce, cosparse di colla vinilica, si poggiano sulla controforma e vi si stringono con parecchi morsetti mediamente tirati, interponendo una striscia elastica, di legno o metallo.

Asciutta la colla, le 20 colonnine risultanti si inseriscono in mortase aperte nello spessore delle due assi di base e di colmo di ogni sponda, da fissare alle testate con una robusta spinatura. Il montaggio delle sponde dev’essere contemporaneo a quello della tavola di base, l8x450x900 mm, anch’esso fatto con spine. L’asse di base della sponda anteriore viene decorata con un contropannello di multistrato da 10 mm.

Il reggimaterasso

È un rettangolo di multistrato 900x 470×10 mm, retto da supportini fissati alle testate ed alle sponde così da toglierlo facilmente. I fori d’aereazione, Ø circa 30 mm, si aprono con una una sega a tazza, senza troppo avvicinarsi ai supportini che reggono la tavola.

costruire una culla in legno

taglio multistrato

  1. tracciato su un foglio di carta pesante il disegno dei vari pezzi sagomati (testate ed elementi dei dondoli) lo si riporta sul materiale, da tagliare con alternativo.
  2. tutti gli elementi della culla sono uniti con spinatura cieca o a vista; tanto numerose quanto varie sono le dime di foratura che facilitano il compito
  3. anche senza mortasatrice è possibile creare cave esatte e regolari.

L’assemblaggio

levigatura legno multistrato

  1. la controforma ed i morsetti permettono di ottenere, accoppiando strisce sottili, robuste colonnine curvate.
  2. le colonnine si incollano nelle mortase aperte nelle assi di sponda con la parte meno curva in quella inferiore e con le curve tutte nello stesso senso.
  3. i controponnelli centrati sulle testate si incollano mettendoli in pressa in centro con grossi pesi e stringendoli ai bordi con morsetti; un’accurata levigatura a colla asciutta elimina irregolarità.
  4. i fermadondolo, di multistato da 15 mm, si imperniano su bulloni con quadro stretti da dadi autobloccanti che agiscono da frizione.
  5. accuratamente stretta con cinghie la culla in legno fai da te è completa e non resta che rifinirla a piacere.
Culla fai da te di multistrato ultima modifica: 2018-07-06T15:34:27+00:00 da Redazione Bricoportale

Nessun commento

  1. Salve ottima realizzazione, ma mi chiedevo se erano disponibili i disegni più dettagliati per ottenere lo stesso risultato.
    grazie

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *