Oggetti variRiciclo creativo

Accendifuoco fai da te

4
accendifuoco fai da te, accendifuoco, accendifuoco fatto in casa, trucioli di legno
 

I trucioli di legno si possono usare per accendere il fuoco, ma da soli fanno più che altro un gran fumo: con il legante giusto è garantito anche… l’arrosto! Ecco come realizzare gli accendifuoco fai da te

Anche chi si cimenta in lavori impegnativi, da vero esperto, deve a volte utilizzare l’ingegno per piccole cose, non per questo banali. È il caso di chi, lavorando il legno, si ritrova con una gran quantità di trucioli e ha pensato di utilizzarli come accendifuoco fai da te, assai più economici ed ecologici degli accendifuoco a base di kerosene, ma non per questo meno efficaci. Per svolgere la loro funzione, gli accendifuoco fai da te devono essere compatti e per i trucioli serve un legante adeguato. Bisogna utilizzare scaglie di cera per candele, fondendole per poi aggiungervi gradualmente i trucioli. Dopo aver omogeneizzato il tutto, lo si versa in una bacinella metallica o altro contenitore idoneo e si lascia raffreddare, per tagliare a pezzi il blocco ottenuto. L’idea è ottima e funziona anche bene per accendere il camino o per il barbecue.

Come realizzare gli accendifuoco fai da te

accendifuoco fai da te, accendifuoco, accendifuoco fatto in casa, trucioli di legno

  1. Le scaglie di cera devono essere sciolte fino a ottenere una poltiglia uniforme: per farlo bisogna metterle in un contenitore idoneo e riscaldarlo a bagnomaria.
  2. Nella cera fusa si aggiungono i trucioli gradualmente, mescolando e proseguendo nell’aggiunta fino a rifiuto, ovvero quando la cera è stata completamente assorbita dagli scarti di legno.
  3. L’impasto ancora caldo va posto in uno o più contenitori che possano essere utilizzati come stampo: con un pezzo di legno o qualcosa di simile si preme per compattare la miscela all’interno dello stampo. Il tutto va lasciato raffreddare completamente, diciamo dalla sera alla mattina.
  4. Basta capovolgere il contenitore e battere un po’ sul fondo per estrarre un’unica tavoletta di accendifuoco fai da te compatta e squadrata: con un taglierino o altra lama si possono tagliare i pezzi nelle dimensioni necessarie per più accensioni, senza odori sgradevoli.

Vedi anche

4 Commenti

  1. Posso usare anche la segatura?

     
    1. Buongiorno Paola,

      Si può usare anche la segatura, l’importante è che non vada a compattare eccessivamente.

      Saluti

       
  2. Ciao io ho provato a compattare il tutto con della normalissima colla tipo “vinavil” e mi ha dato ottimi risultati . Non c’è bisogno di tanta colla e non fa fumo come la cera . Buon arrosto

     
    1. Buogiorno Gianni,

      Grazie per aver riportato la sua esperienza, ci auguriamo sia utile anche ad altri lettori!

      Saluti

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Oggetti vari