Posacenere fai da te: guida illustrata passo-passo

Questo posacenere fai da te sta in piedi grazie a una conformazione a zeta e un ampio piede che aumenta la stabilità della costruzione.

Eccellente riutilizzo di una grata pedonabile ossidata, ma ancora sana e robusta nello spessore del materiale, per fare un posacenere fai da te da pavimento da posizionare in esterni.

L’idea è quella di utilizzare una grata per canale di scolo, sostituita perché aveva fatto la ruggine. Con una rapida analisi si comprende che l’ossido è ancora superficiale, pertanto può ancora essere utilizzata per il progetto del posacenere fai da te. La lunghezza è sufficiente per fare la gamba inclinata del portacicche fai da te, tagliandone un pezzo da usare come supporto per la vaschetta. Come piede, invece, al fine di dare stabilità, si deve realizzare qualcosa di più esteso. Dopo il trattamento contro la ruggine, al posacenere fai da te per esterno si dà a spruzzo un colore sgargiante per renderlo ben visibile. La vaschetta, ricavata da una padella quadrata, trova posto sul supporto, poi si mette un po’ di sabbia.

Tempo richiesto: 1 giorno

Realizzazione passo-passo del posacenere fai da te: dalla gamba a forma di Z alla marchiatura a fuoco

  1. Saldatura delle piastre di ferro

    Unite saldandole a formare una L due piastre di ferro, si saldano a loro volta a un’estremità della grata, dopo averla sagomata in modo che l’insieme formi un angolo inferiore ai 90°.

  2. La superfice d’appoggio

    Altre due piastre a L si saldano alle prime ottenendo una superficie d’appoggio ampia, capace di dare la necessaria stabilità al posacenere.

  3. Il piano superiore in bolla

    In cima al sostegno, ovvero all’altra estremità della grata, si salda lo spezzone quadrato, tagliato via prima di provvedere al piede. La difficoltà in questa fase è quella di far rimanere questo pezzo esattamente in piano.

  4. Rinforzo inferiore

    Per limitare la flessione delle piastre, data dal peso che grava sul piede, si salda un tubo di ferro puntato fra le lamelle della grata e la parte distale del piede.

  5. Il piatto… con la padella

    La padella in ghisa è fissata sulla grata sottostante con una vite messa al centro.
    Il peso impone anche qui di contrastare la flessione, quindi si mettono ai lati due portamensola

  6. Rinforzo superiore

    La vite passante al centro della padella fa presa agguantando più lamelle della grata, mediante una piastrina messa trasversalmente.

  7. Saldatura del supporto per la scritta

    Si salda un pezzo di lamiera sagomata e ripiegata in avanti sul contenitore del posacenere, in modo che sia ben visibile, e vi si compone con la saldatrice la scritta «Spegni qui!».

  8. Verniciatura

    Dopo aver spazzolato bene tutta la struttura, la si tratta con convertitore di ruggine. Infine, sempre per fare in modo che il posacenere non passi inosservato, lo si vernicia con bombolette spray di colori ben evidenti.

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,031FansLike
8,259FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe