CucinaDecorare le paretiIdee salvaspazio

Portaoggetti da parete con i barattoli

0
portaoggetti da parete, portaoggetti, barattoli, riciclo creativo, dispensa, pizza,
 

Un pratico portaoggetti da parete verticale all’insegna del riciclo, per avere a portata di mano i materiali di consumo indispensabili per cucinare ogni giorno.

Portaoggetti da parete – I barattoli dei pelati di grande formato, come gran parte dei contenitori alimentari, sono destinati a finire nell’immondizia. A guardarli bene, sono robusti, capienti, senza essere ingombranti, e hanno la parte interna smaltata, il che potrebbe richiedere, per il nostro scopo, l’applicazione della finitura solo sulla parte esterna; a meno di avere una famiglia numerosa, questo formato non è usuale, ma la pizzeria dove andiamo abitualmente con gli amici, a fine serata può regalarci il materiale di base (probabilmente ci guarderanno in modo strano), a patto che non presenti deformazioni. Ripuliti i barattoli dalle tracce di polpa, la preparazione del portaoggetti richiede solo tre listelli di legno di adeguata lunghezza e poca ferramenta; la struttura si realizza rapidamente, i tempi per portare a termine il lavoro si dilungano a causa dell’attesa necessaria per l’asciugatura delle finiture. Applicando sul retro dei listelli posteriori qualche punto di Millechiodi impediamo che la struttura, appesa a un unico tassello a gancio, possa oscillare lateralmente.

Portaoggetti da parete – Il progetto

portaoggetti da parete, portaoggetti, barattoli, riciclo creativo, dispensa, pizza,

Portaoggetti da parete – I contenitori

portaoggetti da parete, portaoggetti, barattoli, riciclo creativo, dispensa, pizza,

  1. Servono: 6 barattoli di pelati da 2500 g; primer universale; smalto acrilico spray; un listello piatto 10×60 mm; 2 listelli quadri 20×20 mm; 7 piastrine metalliche; viti autofilettanti Ø 3×25 mm; bulloncini M4x20 mm adesivo Millechiodi.
  2. Con l’apriscatole asportiamo anche il fondo da ciascun barattolo e rifiniamo bene i bordi interni da entrambi i lati per eliminare la bava tagliente.
  3. Applichiamo una striscia di nastro di carta in verticale e su questa marchiamo i fori equidistanti dalla metà altezza, utilizzando una piastrina come maschera. Il nastro impedisce alla punta di scivolare durante la foratura.
  4. Spruzziamo su tutti i barattoli la vernice argento, stando a distanza opportuna.

Portaoggetti da parete – Il supporto

portaoggetti da parete, portaoggetti, barattoli, riciclo creativo, dispensa, pizza,

  1. La lunghezza dei listelli dev’essere tale da permettere di fissare tutti i barattoli, distanziati di circa 15 mm. Le estremità dei listelli devono coincidere con il profilo esterno del primo e dell’ultimo barattolo. Sempre utilizzando le squadrette come dima, riportiamo i fori per il loro fissaggio equidistanti dalla mezzeria; poi, a 15 mm dai lati lunghi, marchiamo i fori per il fissaggio dei listelli di rinforzo posteriori, a metà tra un barattolo e l’altro.
  2. Pratichiamo i fori passanti, di diametro leggermente superiore, per i bulloncini di fissaggio dei barattoli; lateralmente apriamo quelli d’invito per le viti da legno. Con una coppia di morsetti blocchiamo, affiancati al listello piatto e con le estremità in linea, i due listelli di rinforzo, così da poter riportare su di essi, aiutati da una squadra, i punti per i prefori in linea con quelli già eseguiti.
  3. Realizziamo i prefori affondando con la punta per 6-7 mm e non di più lungo la mezzeria del listello.
  4. Facciamo coincidere i fori e avvitiamo i rinforzi, prima le viti alle estremità e poi quelle più interne. I rinforzi vengono a trovarsi rientranti rispetto al filo del listello piatto. Volendo, possiamo prima svasare i fori in modo da incassare le viti nel legno e ricoprirne le teste con un poco di stucco, per renderle invisibili.
  5. Completata la struttura di supporto, applichiamo sul legno una mano di fondo per prepararlo alla finitura.
  6. Dopo una leggera carteggiatura, per eliminare il “pelo” rizzato dal primer, verniciamo la superficie con un colore a nostra scelta, anche lateralmente.
  7. Ad avvenuta asciugatura, posizioniamo una piastrina all’interno di ciascun barattolo, facciamo coincidere i fori e inseriamo i bulloncini da dietro, serrando poi con il dado all’interno del barattolo.
  8. Un’identica piastrina in più ci permette di realizzare una rapida e tenace attaccaglia per appendere il contenitore multiplo a parete tramite un tassello a gancio.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cucina