Rimuovere un tassello | Trucchi e soluzioni

La giusta procedura per rimuovere un tassello e rispristinare il foro con stucco.

Capita spesso di dover cambiare posto a un quadro, a una mensola o a un gancetto: soprattutto in bagno, dopo la rimozione dei vari accessori, il tassello inutilizzato, messo a nudo, risulta più evidente. All’interno del muro il tassello si è deformato aprendo le alette e per estrarlo dobbiamo inserire una vite o qualcosa di simile che si aggrappi alle pareti del tassello e vincere la tenuta con un’energica trazione verso l’esterno che può causare lo sgretolamento della finitura attorno al foro. Questo, se di profondità e diametro considerevoli, non può essere chiuso solo con stucco che, ritirandosi, lascerebbe una depressione superficiale sulla parete.

Come procedere per rimuovere un tassello

eliminare tassello
  1. Avvitiamo nel tassello una vite di diametro appropriato, facendo penetrare il filetto per il doppio del suo diametro. Afferriamo la testa della vite con le pinze e tiriamo, mantenendola perpendicolare.
  2. Per ridurre la quantità di stucco necessaria e ottenere una chiusura del foro più efficace possiamo inserirvi una spina di legno, da lasciare lunga e rifilare poi a livello del rivestimento.
  3. Un altro sistema consiste nell’appallottolare pezzetti di carta di giornale e pressarli all’interno del foro, fino a un paio di millimetri dalla superficie. In entrambi i casi si completa con la stuccatura.
  4. Gli stucchi preparati al momento sono più resistenti. L’impasto si ottiene miscelando due parti di stucco in polvere e una parte di acqua fino a ottenere una pasta priva di grumi.
  5. Lo stucco si liscia facilmente, ma questo è in contrasto con l’aspetto leggermente “bucciato” del muro e il rattoppo rischia di rimanere visibile. Premiamolo bene nel foro con la spatola e, da fresco, tamponiamo con una spazzola.
  6. Nei muri di mattoni forati il materiale di riempimento rischia di disperdersi nelle cavità. Possiamo utilizzare un sacchetto di plastica riempito di stucco, tagliare un angolo e spremerlo nel muro, per arrivare in profondità.

 Trucco

Se il tassello fa molta resistenza e non riusciamo a estrarlo con pinze e vite possiamo usare un cavatappi avvitato per un paio di giri nel tassello. L’impugnatura offre una presa più sicura per la trazione. Nonostante i tentativi, può capitare che il tassello non abbia intenzione di lasciare il foro. Non serve accanirsi e rischiare danni maggiori, basta tagliare il collarino esterno con un cutter, lasciare il tassello in sede e procedere con la stuccatura. Se il tassello è metallico, estratta la vite, dobbiamo cercare di ribattere in fondo il cono di ottone che lo mantiene dilatato e poi cercare di estrarlo utilizzando le pinze.

cavatappi tassello

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,113FansLike
8,298FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe