Manutenzione e riparazione

Finestre efficienti come il primo giorno con WD-40

0
 

Il malfunzionamento di una finestra, in apertura e chiusura, può dipendere da numerosi fattori legati anche al materiale con cui è realizzata: legno, alluminio, PVC o materiali compositi. Un tempo i maggiori problemi erano dati da dilatazione e contrazione dei materiali, mentre oggi gli agenti atmosferici influiscono maggiormente sulle guarnizioni e i meccanismi di chiusura di finestre tecnologicamente avanzate e per questo più complesse e “delicate” di quelle di un tempo: sistemi di chiusura a più punti, meccanismi di sicurezza e modalità plurime di apertura (molte aprono anche a vasistas) rendono le finestre molto versatili ed efficaci, ma esigenti sotto il profilo della manutenzione. Perché tutto funzioni sempre a dovere, è necessario adottare alcune regole sulla loro regolare manutenzione.

Guarnizioni

Oggi quasi tutte le finestre, anche quelle di legno, sono dotate di guarnizioni di gomma che, col tempo, finiscono per perdere morbidezza e capacità di adattamento. A seconda della loro conformazione e posizione, possono forzare in apertura e chiusura, sino a essere divelte dalla loro naturale posizione ed essere danneggiate. In altri casi tendono a incrudirsi, perdendo la capacità di tenuta all’aria e all’acqua, con le conseguenze che ne derivano. Per evitare tutto questo è necessario tenere le guarnizioni sempre pulite, passando un panno in microfibra inumidito, e applicare WD-40 Specialist Lubrificante al Silicone Applicazione Pulita che non solo elimina l’attrito nel movimento, ma mantiene nel tempo le proprietà di morbidezza ed elasticità proprie della gomma.

Meccanismi di chiusura e scorrimento

Per prevenire il deterioramento dei sistemi di chiusura quali le aste scorrevoli interne all’anta o le cremonesi esterne o, ancora, dei sistemi di rotazione come perni, cardini e cerniere, basta applicare regolarmente WD-40 Specialist Lubrificante al Silicone Applicazione Pulita che, oltre a una eccellente lubrificazione, ha proprietà di forte adesione, asciugare rapidamente e isolare dall’umidità la superficie trattata. La sua formula è compatibile con tutti i metalli, le plastiche, la gomma e il legno.

I sistemi di chiusura vanno sempre esaminati con attenzione: in presenza di guarnizioni, rondelle in plastica o gomma va sempre utilizzato il Lubrificante al Silicone. Nel caso di sistemi a scorrimento con asole oppure con binari, sia in presenza di scorrevoli con plastiche o carrelli a cuscinetto, si ricorre a WD-40 Specialist Lubrificante Secco al PTFE, ideale perché la sua formulazione asciutta evita l’accumulo di polvere e sporcizia nella parti in movimento, garantendo una lubrificazione di elevato potere.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *