Ricette veloci

Canestrelli di Montebruno

0
canestrelli-montebruno
 

I canestrelli sono un dolce tipico della Val Trebbia che ancora oggi viene preparato nel rispetto della tradizione: ingredienti biologici impastati a mano e cottura nel forno a legna

Ogni sera, da molti anni, zio Orazio accende il fuoco del forno a legna, Ida prepara i panetti di burro per la mattina dopo e copre con panni di lino l’impasto che sta lievitando: operazioni che si ripetono da più di un secolo, da quando il bisnonno di Ida aveva iniziato l’attività.




Solo attraverso questi semplici gesti si possono mantenere i sapori di una volta: all’Antico Forno di Montebruno (GE) la tradizione non si tocca, il fuoco non si spegne mai completamente e l’unico elemento “moderno” è la lampadina elettrica che illumina l’interno del forno. Tra le infinite prelibatezze che vengono prodotte quotidianamente abbiamo scelto di seguire la preparazione dei canestrelli, i dolcetti a fiore con il buco che rappresentano un’icona della tradizione dolciaria di questa valle che collega Genova a Piacenza: buoni inzuppati nel caffelatte, spalmati di confettura, ma soprattutto così come sono, con il sapore inconfondibile del burro… e tanti saluti al colesterolo.

canestrelli

Ingredienti per la ricetta dei Canestrelli

  • un kg di farina tipo 0 (rigorosamente priva di additivi)
  • 600 grammi di burro
  • 300 grammi di zucchero
  • 6 rossi d’uovo

ingredienti canestrelli

 

Come si prepara l’impasto dei canestrelli

  1. Disponiamo la farina a fontana, ovvero formando una corona con una depressione al centro nella quale andiamo a mettere gli ingredienti.
  2. Iniziamo con il burro, che abbiamo tirato fuori dal frigorifero in anticipo, in modo che sia a temperatura ambiente: questa precauzione ci permette di meglio incorporarlo con la farina. Riduciamo il pane di burro in pezzi più piccoli.
  3. Prima di iniziare a impastare aggiungiamo anche gli altri ingredienti: i rossi d’uovo e lo zucchero.
  4. Spingiamo delicatamente la farina verso l’interno della corona e iniziamo a incorporarla agli ingredienti.
  5. Man mano che l’impasto si forma, recuperiamo la farina che rimane sul piano fino ad assorbimento completo; continuiamo a manipolarlo fino ad ottenere una massa omogenea.

 

Infornare e sfornare i canestrelli

  1. Allarghiamo il pane ottenuto dapprima con le mani, poi con l’aiuto di un mattarello: dobbiamo ottenere una sfoglia uniforme che sia spessa circa mezzo centimetro.
  2. Con lo stampino iniziamo a formare i canestrelli abbastanza ravvicinati, in modo da sfruttare al meglio la sfoglia. le strisce che rimangono vanno nuovamente amalgamate per poi ottenere una seconda sfoglia e ripetere l’operazione, fino ad aver utilizzato completamente l’impasto.
  3. Se la teglia è stagnata, di quelle che non vanno mai completamente sgrassate, vi si possono disporre direttamente i canestrelli; se si usano teglie di altro tipo è meglio rivestirla con un foglio di carta da forno.
  4. Anche il forno può essere considerato un “ingrediente”: la cottura a legna esalta il sapore della tradizione, ma bisogna scegliere il combustibile più adatto. Nel forno di Carlo e Ida viene utilizzata esclusivamente legna di faggio, quercia e carpino.
  5. Ogni tipo di forno (a legna, elettrico o a gas) ha le sue caratteristiche, la cottura può variare leggermente: a titolo indicativo, per i canestrelli occorrono 15 minuti a 180°.
    In ogni caso, basta tenere sotto controllo la colorazione che assumono.
  6. Terminata la cottura i canestrelli, una volta raffreddati, sono subito pronti per il consumo. Chi preferisce può completare i dolci con una spolverata di zucchero a velo.

 

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *