Altri materiali

Bachelite pannelli | Caratteristiche, taglio e prezzi 2020

2
tagliare la bachelite in fogli
 
bachelite telefono

telefono bachelite

La bachelite è un materiale composito inventato all’inizio del secolo scorso e può essere considerata la madre delle materie sintetiche

Con la bachelite (a volte scritto bakelite) venivano realizzati o numerosi oggetti, quali apparecchi telefonici, bocce da biliardo, manici di pentole e, soprattutto, parti protette di apparecchiature elettriche, dato il suo elevato potere isolante.

Caratteristiche

Essendo composta essenzialmente da fenolo e formaldeide, la sua lavorazione richiede accorgimenti a tutela della salute, per evitare di respirarne i fumi, che possono svilupparsi per surriscaldamento durante la tornitura o la fresatura, e le finissime polveri prodotte dal taglio.

Attualmente in commercio si vende la bachelite pannelli

Come tagliare la bachelite

Per tagliare i pannelli , è meglio operare all’aperto o in un luogo ben aerato, indossando mascherine protettive provviste di sistemi filtranti adeguati (le classiche mascherine antipolvere sono inefficaci).

Le lastre più sottili possono essere tagliate anche con un seghetto alternativo, ma la durezza del materiale, data dagli additivi che lo compongono e dai processi chimici produttivi, rovina le lame in breve tempo.

Meglio utilizzare dischi diamantati o ricorrere al taglio tramite frese verticali a due taglienti: in quest’ultimo caso conviene raffreddare costantemente la fresa per fare in modo che non si bruci e diventi inservibile.

Occorre molta attenzione nel trovare la giusta combinazione tra velocità di rotazione, avanzamento e profondità di asportazione, iniziando con valori medi di rotazione e un affondo che sia inferiore o uguale alla metà del diametro della fresa.

In ogni caso, se durante la lavorazione del pannello bachelite si avverte un principio di cigolio è segno che uno dei tre parametri va ridotto. Le stesse regole valgono anche per la tornitura.

Tele bachelizzata

Oggi è più facile reperire la tela bachelizzata, ottenuta per stratificazione di resine fenoliche e tessuti di cotone, prodotta in lastre spesse fino a 50 mm o tondi fino a 120 mm di diametro, più facilmente lavorabile e non classificata come tossica, dura e tenace, utilizzata per realizzare ingranaggi, boccole, cuscinetti, elementi isolanti elettrici ecc.

Bachelite prezzo 2019

I costi vanno a chilogrammo, indicativamente costa dai 20 ai 30 euro al Kg.

Link utili:

[amazon_link asins=’B06XWPBWMT,B00O1TQ9G0,B077RJ1M98,B00K0L1I1Y’ template=’ProductCarousel’ store=’bricoportale-21′ marketplace=’IT’ link_id=’84171c3a-9bab-11e8-971e-83c7d678765d’]

Vedi anche

2 Commenti

  1. […] Leggi l’approfondimento sulla bachelite […]

     
  2. […] plastico (plastico nel senso originario di modellabile; niente a che vedere con PVC, politene, bachelite ecc), resiste alla tentazione di prenderlo fra le mani e di arrotolarlo in palline, stenderlo in […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *