Fai da te Legno

Battiscopa fai da te | Come realizzarlo in legno

0
battiscopa fai da te
 

I battiscopa fai da te in legno sono facili da realizzare: si utilizzano una combinata, una fresatrice e si rifiniscono con impregnante e vernici o smalti

Una combinazione di modanatura e di scanalatura permette a chi possiede una fresatrice di risparmiare un bel po’ di quattrini realizzando in proprio quei battiscopa fai da te che nei negozi fanno bella mostra di sé a un prezzo decisamente esagerato rispetto al materiale e al lavoro che sono serviti a farli.

Lo zoccolino in fondo non è che una doga di legno lunga e sottile, sagomata davanti in alto per raccordarsi alla parete e smussata dietro in basso per evitare le irregolarità di giunzione fra parete e pavimento.

Oltralpe, dove (specialmente nelle vecchie costruzioni) i fili dell’impianto elettrico, del telefono e della TV non sono incassati, quasi tutti gli zoccolini e le cornici delle porte hanno già delle scanalature per il passaggio dei cavi.

Avendo questa necessità è consigliabile usare tavole da 12 o 15 mm in cui ci stia tutto; altrimenti bastano da 10 mm.

Quale legno

Di solito per realizzare i battiscopa fai da te si usa un legno duro; ma anche il pino o l’abete, magari di recupero, possono servire ottimamente allo scopo.

Per prima cosa le tavole vanno portate allo stesso spessore e alla stessa larghezza (la lunghezza ha poca importanza anche se l’ideale sarebbe un unico pezzo di battiscopa per ogni parete).

Lo spigolo basso, lato parete, va smussato per il lungo con una fresa a 45° con cuscinetto di guida; un’analoga fresatura, ma di entità minima, può essere fatta anche anteriormente. In alto, il bordo si smussa ed eventualmente modanato solo per necessità estetiche; le scanalature per i fili non debbono oltrepassare metà dello spessore.

Un paio di mani di impregnante antiumido e antimuffa, una mordenzatura in colore che si accordi all’arredamento e, solo davanti, un paio passate di flatting, e il lavoro è fatto.

Realizzazione

Le lavorazioni per ottenere bei battiscopa fai da te, partendo da semplici tavole, non sono poche, ma sono semplici e il risultato è di sicuro effetto.

Una combinata per legno è certamente l’attrezzo ideale per rendere tutti uguali i listelli, rifilandoli in larghezza con la circolare e portandoli a identico spessore con la pialla; ovviamente tutto si può fare con stazionarie separate, anche di livello amatoriale.
Le passate di fresatrice come minimo sono due, qualche volta di più: spesso nella parte bassa vanno fatti due smussi a 45°, davanti leggerissimo, mentre dietro un po’ più profondo (senza far diventare una V il bordo inferiore); posteriormente, se si vuole fare lo scasso per un eventuale passaggio di cavi, bisogna fare una o più passate con una fresa a testa tonda; infine, per il bordo a vista superiore, premesso che dev’essere smussato, si può anche optare per fresature più elaborate, come nel caso della foto.
Dato che rimangono vicino a terra e possono essere bagnati durante le pulizie, gli zoccolini, prima di essere verniciati, oppure smaltati, vanno trattati con impregnanti protettivi.

Non rimane che procedere con la posa del battiscopa fai da te.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *