Shabby Chic

Antichizzazione a patina

0
Panca con patine antichizzanti
 

Antichizzazione a patina per la panca in legno

La decorazione dei mobili non è riservata solo a chi ha inventiva pittorica e mani da pittore; chi ritiene di avere comunque un’abilità manuale insufficiente può ricorrere ad altri sistemi, come il découpage o lo stencil, e impreziosire un mobile con una tecnica invecchiante come questa dell’antichizzazione a patina.

panca-grezzaIl trucco tecnico di questa finitura non è tanto il disegno o dipinto in sé, quanto la sua antichizzazione a patina e l’invecchiamento generale a più strati di smalto coprente di diversi colori.
Per entrambe le cose non servono né attrezzi speciali, né abilità particolari, ma si tratta solo di seguire una sequenza precisa nella stesura e parziale asportazione dei prodotti protettivi, lasciandosi guidare dai tempi di asciugatura.
Quanto agli accostamenti di colore e al genere del motivo ornamentale, se non si hanno le specifiche conoscenze, o ci si documenta puntualmente sulle usanze d’un tempo, oppure si va a estro personale.

Il mobile può essere nuovo di fabbrica oppure vecchio ma in buone condizioni strutturali: in entrambi i casi la finitura coprente antichizzante a patina con decorazione alla contadina nasconde del tutto la superficie del materiale, creando una patina che imita quella del tempo. Il trattamento superficiale si adatta a molti tipi di mobili e, in particolare, può rivalutare in maniera allegra e un po’ naïf pezzi d’arredo invecchiati che altrimenti mal si accompagnano ai gusti di oggi.

 

Come eseguire l’antichizzazione a patina

Antichizzazione a patina

Per prima cosa si riveste la superficie con una mano di fondo bianco. Quando questo è asciutto, si smaltano di rosso le cornici ornamentali e tutte le zone più esposte all’usura, cioè gli spigoli, le coste sottili e le parti sporgenti dei pezzi torniti.
Quindi si ricopre tutto (salvo le specchiature da decorare) con una generosa mano di smalto blu e, senza attendere che asciughi, si ripassano con un panno le zone su cui il trascorrere del tempo avrebbe maggiormente inciso, asportando in maniera irregolare e sfumata il prodotto appena messo.

 

transfer-disegno

Modelli di ornamenti floreali si possono trovare online e stampare su fogli di carta da ritagliare.
Per riportarne i contorni sul mobile va bene la carta carbone, che lascia una traccia nitida sul fondo bianco. Ambo i fogli vanno bloccati con strisce di nastro adesivo.

decorazione-antica

I prodotti più adatti per la coloritura sono gli smalti acrilici. Mentre si prosegue nel dipinto, per non rischiare di slavare con il taglio della mano i colori ancora freschi conviene usare un bastoncino, un listello, un pennello che, fungendo da poggiamano, sostenga per bene evitando contatti indebiti.

antichizzazione

Invece di proteggere il dipinto asciutto con un fissatore o della vernice trasparente, lo si ricopre con la patina (un prodotto a base di polveri e colle usato proprio per far apparire un mobile antico), che va sfumata ancora fresca con un panno e poi, da asciutta, ripassata con fine paglietta d’acciaio.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *