Immersi nella natura, il piacere di un tuffo nel biolago

Tratto da “Come ristrutturare la casa n.4 – Luglio/Agosto 2023″

Autore: Nicla de Carolis

Avere una piscina è l’aspirazione di molti ma, a volte, soprattutto quando ci si trova totalmente immersi nella natura, dove l’unica presenza dell’opera dell’uomo è data da una dolce casa costruita centinaia di anni fa in pietre locali, l’impatto estetico di una piscina con il suo colore blu Maldive, può non essere in armonia.
Un’ottima alternativa in questi casi è il biolago, uno specchio d’acqua artificiale dove la depurazione non viene effettuata mediante i classici sistemi (pompa per il filtraggio con relativo assorbimento di energia e prodotti chimici, solo per citarne uno), ma attraverso l’utilizzo di elementi naturali come piante e ghiaia
che hanno la medesima funzione. A differenza della piscina il biolago è considerato un bene naturale e non di lusso, non soggetto alle autorizzazioni e ai vincoli di accatastamento e, nella maggior parte dei casi, è sufficiente una SCIA per realizzarlo. Se ho suscitato in voi qualche interesse per la materia, troverete un bell’articolo da pagina 108 che fornisce le informazioni giuste per valutare una scelta di questo tipo.
Ma poi, se volete creare un soppalco perché le altezze ve lo consentono o se siete riusciti a recuperare il sottotetto sopra il vostro appartamento e volete collegarli, scoprirete come una scala interna, al di là della sua funzione pratica, può diventare un vero arredo strutturale con una scelta in grado di soddisfare tutti i gusti e gli spazi disponibili. Per salire e scendere ci sono anche i miniascensori che occupano meno di un metro quadrato, hanno un consumo energetico ridotto, sono silenziosi e si montano in una giornata (da pagina 86).
… In questo numero parliamo di bagno declinandolo con rivestimenti, sanitari e rubinetterie rétro, d’altra parte tanti sono i palazzi d’epoca qui da noi e per chi voglia rifare anche il bagno in stile è importante sapersi orientare. Le novità sono tante a cominciare da lastre in grès porcellanato su cui viene ricreata la
stessa profondità e l’effetto di tridimensionalità dei rivestimenti in mogano tipici delle esclusive imbarcazioni veneziane che, insieme ad altri dettagli, ricreano bagni art déco. Ci sono poi le boiserie a mezza altezza di piastrelline con lavabo in porcellana bianca che poggia su una struttura di metallo con comode barre
frontali e laterali portasciugamano, sifone di scarico superestetico, rubinetteria e accessori della stessa serie, finitura in oro chiaro per un insieme raffinato rétro, con funzionamento perfetto, degno del bagno più tecnologico (da pagina 42).
Ultimo, ma non ultimo, il dossier nel quale potrete apprezzare l’innovativa, infinita, bellissima varietà di porte che, dopo le meraviglie dei palazzi d’epoca e il brutto periodo delle costruzioni del boom edilizio, sono tornate oggi elementi fondamentali di un bel progetto di ristrutturazione

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,102FansLike
8,265FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe