Installazioni per interni

Arredare open space | La cucina e il soggiorno

0
arredare open space
arredare open space
 

Arredamento di una cucina e soggiorno open space: l’ultimo trend in design d’interni a cui è difficile resistere

L’open space è un concetto di architettura che definisce nello specifico tutti gli immobili caratterizzati da una pianta libera, dove solo il servizio igienico è isolato da pareti ad eccezione degli altri ambienti, che si fondono gli uni con gli altri. E’ così che cucina e soggiorno, i due fulcri principali della casa, possono creare un unico ambiente dando vita ad un’unica stanza bellissima da vedere ma soprattutto da vivere.

Se non avete a che fare con un immobile già predisposto, e non sapete come arredare cucina e soggiorno in un open space, potete ricreare questo ambiente nella vostra abitazione rivolgendovi ad uno specialista nell’arredamento e ristrutturazione cucine, che potrà fornirvi tutti i consigli più utili a livello architettonico per trasformare questa stanza isolata in un ambiente aperto, luminoso e avvolgente.

Arredare open space: focus su cucina e soggiorno

Innanzitutto è fondamentale scegliere lo stile per arredare open space in cucina e soggiorno, che deve essere perfettamente in linea con quello che è il nostro carattere e stile di vita. Una volta deciso il tipo di design a cui andremo ad ispirarci, lo adatteremo nello specifico nei mobili di cucina e soggiorno open space: è questo l’unico modo per evitare errori di cattivo gusto o ottenere come risultato un collage di complementi che non c’entrano nulla l’uno con l’altro.

Per quel che riguarda lo stile da seguire per arredare open space, è da preferire quello moderno-contemporaneo, ma non dimentichiamoci che anche il design industriale (composto da elementi per lo più in legno e acciaio), il minimal chic (che si identifica per le sue linee semplici e squadrate, prive di fronzoli), il rustico (che utilizza per lo più componenti in legno dalle linee tradizionali) e lo shabby chic (che si caratterizza da mobili anticati in legno bianco) potrebbero rivelarsi delle piacevoli sorprese. Se la vostra opzione dovesse ricadere sulle ultime due proposte, tuttavia, vi dobbiamo avvisare che la cura dei dettagli dovrà essere ancora più minuziosa, onde evitare cadute di stile.

I colori e l’importanza degli accessori per arredare open space

Nel momento in cui avete deciso qual è il vostro tipo di design preferito, dovrete passare alla scelta dei colori; per l’arredamento della cucina (e, di conseguenza, anche del soggiorno), è preferibile utilizzare un solo colore. O, al massimo, due. Assolutamente sconsigliato esagerare con la quantità di nuance diverse, altrimenti l’effetto Kandinskij è dietro l’angolo (peraltro molto stancante per l’occhio alla lunga).

La scelta dei complementi di arredo in un open space è un aspetto molto importante. Negli ambienti con cucina e soggiorno aperti, sarebbe meglio limitarsi nel numero di accessori decorativi per evitare un risultato caotico. Vi consigliamo, invece, di posizionare nei punti strategici pochi e ricercati elementi che, magari, riprendano le tinte dei mobili oppure che siano completamente a contrasto con le tonalità dell’arredo scelto.

Separare gli ambienti in un open space

Sebbene una cucina e soggiorno open space si adatti bene a immobili privi di pareti e a pianta larga, ciò non preclude la possibilità di separare gli ambienti.

Ma come fare? Semplice: vi basterà posizionare i complementi d’arredo in modo strategico, siano essi dei divani, la penisola della cucina, una libreria aperta da entrambi i lati, un separè dal sapore vintage o una fila di vasi monocromatici contenenti fiori colorati o piante sempreverdi.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *