IsolamentoRivestire le pareti

Cappotto termico esterno

3
cappotto termico esterno, cappotto termico, isolamento a cappotto, cappotto, isolamento, isotec, brianza plastica
 

Il sistema Isotec Parete di Brianza plastica per il cappotto termico esterno.

Un po’ come si è visto per il tetto, la ventilazione di facciata consiste nell’ottenere un’intercapedine “dinamica” tra la muratura, rivestita a cappotto se del caso, e una pannellatura esterna applicata su un’intelaiatura che funge da supporto per il rivestimento della facciata e da distanziatore. Alla base e alla sommità della pannellatura viene lasciata una fessura di comunicazione con l’esterno, in modo che l’aria possa circolare per effetto camino.

La ventilazione di facciata smaltisce il surriscaldamento estivo, impedisce perdite di calore nei mesi freddi, contrasta la formazione di condensa e protegge l’involucro da intemperie e agenti atmosferici, funzione importante specialmente in presenza di un rivestimento a cappotto, in quanto i pannelli sono più sensibili alle sollecitazioni.

Il sistema Isotec Parete di Brianza Plastica è una soluzione tecnica che permette di realizzare, in un’unica posa, un cappotto termico esterno continuo e omogeneo e una struttura di supporto per il rivestimento esterno.

L’elemento principale è un pannello di poliuretano espanso rigido autoestinguente ricoperto da un involucro impermeabilizzante in lamina di alluminio goffrato. Il pannello viene reso portante da un profilo nervato in Aluzinc che costituisce la camera di ventilazione e la struttura di supporto del rivestimento di facciata.

I fori predisposti sul profilo metallico rendono possibile la ventilazione della facciata e hanno anche la funzione di far scorrere e smaltire le eventuali infiltrazioni di acqua. Il pannello è battentato sui lati in modo da realizzare la continuità dei pannelli tramite incastro, eliminando la possibilità di ponti termici.

Per rispondere alle esigenze di isolamento termico nelle diverse zone climatiche, il pannello è proposto in spessori di 60-80-100-120 mm e si applica sia a nuove costruzioni sia in interventi di recupero e di miglioramento prestazionale di edifici esistenti. Il sistema fornisce il supporto per rivestimenti di varia natura e peso: per esempio, tavelle in cotto, legno, lastre di cemento intonacate, lastre metalliche, fibrocemento. La ventilazione che si ottiene arriva a superare i 200 cm2/metro, si elimina così la dispersione di calore nei mesi invernali e si contiene l’innalzamento termico nel periodo estivo, con un consistente risparmio economico. l Isotec Parete è un prodotto Brianza Plastica (www.brianzaplastica.it).

Cappotto termico esterno – I vantaggi

cappotto termico esterno, cappotto termico, isolamento a cappotto, cappotto, isolamento, isotec, brianza plastica

 

  • Isolamento termico. Il poliuretano espanso è tra i migliori isolanti termici esistenti.
  • Ventilazione. La ventilazione indotta nella camera d’aria tra isolante e rivestimento esterno migliora la termoregolazione naturale dell’edificio, sia in estate sia in inverno.
  • Eliminazione di ponti termici.
  • Protezione dall’umidità e dalle infiltrazioni accidentali.
  • Risparmio energetico. La coibentazione completa dell’involucro edilizio, abbinata alla ventilazione di facciata, consente di risparmiare sulle spese di riscaldamento.
  • Rapidità ed economia di installazione. Migliora le tradizionali fasi di posa, rendendole più semplici, sicure ed economiche.

Cappotto termico esterno – Come si utilizza Isotec Parete

cappotto termico esterno, cappotto termico, isolamento a cappotto, cappotto, isolamento, isotec, brianza plastica

Il pannello viene fissato alla superficie esterna della struttura portante tramite tasselli o viti di ancoraggio passanti attraverso il correntino in Aluzinc, adattandosi con facilità a eventuali imperfezioni delle pareti esistenti. Il sistema così creato costituisce un cappotto isolante dotato di profili orizzontali di supporto per gli elementi di finitura della facciata e consente l’applicazione di differenti tipologie di rivestimento esterno, sia leggere sia pesanti. La creazione di una camera d’aria ventilata continua tra isolante e rivestimento riduce al minimo il surriscaldamento estivo della parete, limitando i rischi di fenomeni di condensazione nel periodo invernale e proteggendo, grazie al rivestimento impermeabile di alluminio, la parete da infiltrazioni accidentali di acqua piovana.

Maggiori informazioni sul sito Brianza Plastica

 

Vedi anche

3 Commenti

  1. […] rivestimento delle pareti esterne dell’abitazione con un cappotto termico è uno degli interventi di ristrutturazione più attuali, che consente all’edificio di rispondere […]

     
  2. […] rivestimento delle pareti esterne dell’abitazione con un cappotto termico è uno degli interventi di ristrutturazione più attuali, che consente all’edificio di rispondere […]

     
  3. […] utenti che hanno realizzato un cappotto pur eseguito a regola d’arte (di 10-12 cm in zona climatica D) non risultano completamente […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Isolamento