Come scegliere un mobiletto sottolavabo

 

Il mobile del lavabo è tra gli elementi di arredo bagno più comunemente acquistati, poiché consente di sfruttare spazio altrimenti inutilizzato e di nascondere un antiestetico sifone. Cosa occorre sapere prima di recarsi al negozio?

Dimensioni

Prima di andare in negozio, misurate le dimensioni del vostro bagno. L’ideale sarebbe provare a capire dove possono essere collocati i mobili e quanto spazio occuperanno. In questo caso è fondamentale essere preparati. Non dimenticate di considerare che il mobile ha bisogno di spazio per far scorrere i cassetti o aprire le ante. Inoltre, deve essere compatibile con il lavabo.

Adattate lo scarico al mobiletto

Il mobiletto sottolavabo nasconderà l’antiestetico sifone, quindi la maggior parte delle persone pensa di acquistare prima il sifone e poi di abbinarvi il mobile. Ma è sbagliato. Questo perché potreste scoprire che nessun mobile può adattarsi al sifone già installato e sareste costretti a farvene fare uno su misura, con costi elevati. Cercate sempre prima il mobile per lavabo e verificate se è possibile montarvi il sifone, solo allora è possibile montare lo scarico.

Spazio per riporre oggetti

Acquistiamo i mobili per il bagno a causa dello spazio. Per questo motivo, è bene tenere conto di ciò che si desidera conservare nel mobile che si é scelto per il lavabo. Scegliete la disposizione dello spazio interno di conseguenza. È possibile utilizzare cassetti, ripiani interni o una combinazione di entrambi. Sono molto apprezzati anche gli spazi aperti con organizzatori sotto forma di cesti, cestini o contenitori. Rendono molto più chiaro l’interno del mobile.

Materiale

Una parte importante della scelta del mobile per il lavabo è il materiale. In genere, l’umidità non giova ai mobili, è quindi importante assicurarsi che il mobile sia adatto a queste condizioni.

La scelta più comune è quella dei pannelli in fibra di legno a media densità (MDF) o dei pannelli truciolari laminati (LTD). Entrambi i materiali possono imitare l’aspetto popolare del legno. La loro resistenza all’acqua dipende dalla loro qualità, è quindi necessario verificare la presenza di eventuali trattamenti di superficie, come vernici o pellicole. Controllate anche se i bordi sono nastrati, perché anche in questo modo l’umidità può penetrare.

Molto apprezzati, a causa della loro convenienza, sono i mobiletti in plastica. Ma la durata di vita di questi prodotti è più breve. I mobili da bagno in legno massello hanno un aspetto molto di lusso, ma costano di più. I legni esotici sono resistenti all’umidità e tra questi, quello che lo é di piú é il teak.

Montaggio

Un mobiletto da lavabo può appoggiare a terra o essere appeso alla parete. Entrambe le opzioni hanno pro e contro. Il metodo classico, appoggiato al pavimento, è più semplice e permette di spostare il mobile. L’aspetto negativo è che al di sotto si può formare umidità, che col tempo danneggerebbe il mobile. La soluzione è un mobile con piedini, ma è più difficile far passare l’aspirapolvere sotto di esso durante le operazioni di pulizia. C’è inoltre il rischio che si ribalti. Sospenderlo alla parete richiede un intervento sul muro, ma non ci si deve preoccupare della muffa che si accumula sotto il mobile e gli spazi sottostanti sono più comodi da pulire.

Aspetto

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, l’ideale è ovviamente che i singoli componenti del bagno si abbinino tra loro. Se non siete sicuri di poter abbinare il tutto, potete acquistare un set che comprende più mobili da bagno o un mobiletto sottolavabo completo di lavabo. Questo ha anche il vantaggio di un prezzo più basso e di eliminare la preoccupazione che il mobile e il lavabo non siano compatibili.

Articoli simili

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

No, ma dove si trova? 😃

Hai già guardato l'ultimo numero di FAI DA TE?

È GRATIS! 😱 Vai su: FAIDATE FACILE