Elettricità

Installazione parabola in kit

2
installazione parabola, installazione parabola satellitare, installare parabola, come installare una parabola, installazione antenna parabolica
 

L’installazione di un’antenna satellitare a parabola sul balcone deve avvenire nel rispetto di alcune regole fondamentali.

Come dev’essere effettuata l’installazione parabola? La parabola va esposta in modo da “vedere” il satellite cui puntare senza molti ostacoli. Individuato il posto giusto, procuriamoci un kit di montaggio completo che possiamo installare seguendo poche operazioni, avendo cura di seguire passo passo tutte le fasi riportate nelle istruzioni. L’operazione più complessa è puntare al satellite, ma con un poco di pazienza si può superare brillantemente anche questo ostacolo. Per il montaggio corretto è necessaria una bussola, va bene il modello tradizionale con l’ago magnetico e la scala analogica suddivisa in 360°. Con essa si individua il corretto azimut (la nostra posizione rispetto al satellite) e, con la scala graduata presente sul piantone della parabola, la corretta elevazione.

Installazione parabola – Individuare l’azimut

installazione parabola, installazione parabola satellitare, installare parabola, come installare una parabola, installazione antenna parabolica

Per individuare correttamente l’azimut possiamo controllare su internet, ci sono diversi siti in grado di fornire questo dato con buona attendibilità semplicemente indicando in quale città ci troviamo.
Per avere un’indicazione empirica sul corretto orientamento della parabola ci basta osservare la collocazione di quelle dei palazzi circostanti. Il disegno evidenzia le due angolazioni da impostare sulla parabola.

Installazione parabola – Montaggio passo-passo

installazione parabola, installazione parabola satellitare, installare parabola, come installare una parabola, installazione antenna parabolica

  1.  Accoppiamo il supporto della parabola all’attacco da palo. Va imperniato a esso mediante una coppia di bulloni passanti con sede fissa da una parte e semicircolare dall’altra.
  2. Inseriamo il tubo rettangolare nella sede sul retro della parabola e accoppiamo questa con il supporto, trovando l’allineamento tra fori e filettatura delle quattro viti che stringiamo saldamente.
  3. All’estremità del sostegno dell’illuminatore innestiamo un supporto angolare che fascia il corpo dell’illuminatore e lo blocca nella posizione ideale per ricevere le onde riflesse dalla parabola.
  4.  Inseriamo fra le ganasce dentate (di cui sono dotate le staffe del supporto) il tubo a S che sostiene la parabola e stringiamo i dadi, sulle lunghe e sporgenti barre filettate, in modo che le fascette mordano saldamente il tubo.
  5. Appoggiamo la piastra della staffa alla ringhiera e inseriamo le due barrette a U filettate, in modo che la abbraccino in un punto saldo e robusto. Inseriamo i dadi e stringiamo fino a quando la lamiera della piastra inizia a flettersi.
  6. Infiliamo il tubo di sostegno nel suo alloggiamento, completo di parabola, e stringiamo i dadi delle fascette in modo da immobilizzare il tutto. Possiamo ora portare il cavo all’interno seguendo il percorso più breve e opportuno.

Installazione parabola – il cavo coassiale

installazione parabola, cavo coassiale,  installazione parabola satellitare, installare parabola, come installare una parabola, installazione antenna parabolica

Il segnale che arriva alla parabola deve essere portato al ricevitore con un cavo coassiale da 75 Ohm. Deve assicurare perdite molto ridotte, specialmente nel caso di lunghe distanze da coprire tra parabola e decoder. Da esso può dipendere la qualità globale di un impianto di ricezione e distribuzione dei segnali televisivi da satellite. Le caratteristiche più importanti di un cavo sono l’attenuazione del segnale, le qualità meccaniche, il coefficiente di riflessione e l’efficienza di schermatura. Il cavo migliore presenta bassa attenuazione, basso coefficiente di riflessione e alta efficienza di schermatura.

Vedi anche

2 Commenti

  1. ok bravi

     
    1. Buongiorno Roberto,

      Grazie!

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Elettricità