Rubinetti da bagno e docce

Installare il box doccia

1
sostituire le ante del box doccia
 

La situazione è frequente: un bagno stretto e lungo dove difficilmente trova posto una doccia se non relegata alla parete di fondo

Data la situazione, approfittiamo  dello spazio limitato che, pur se esiguo in termini assoluti, risulta più che sufficiente per installare il box doccia.
Il piatto doccia viene messo al centro della parete di fondo; al suo fianco le piastrelle sono messe in modo da ottenere una base unica fra i due muri laterali. Per completare il box doccia, a questo punto, è sufficiente chiudere il quarto lato.
Per acquistare la porta e la relativa anta fissa (in un centro bricolage) è fondamentale non solo prendere le misure esatte dello spazio da coprire, ma anche verificare la linearità e i parallelismi delle pareti opposte che, soprattutto nelle case ristrutturate, possono essere anche fortemente fuori squadro.
Nella soluzione scelta i vetri sono retti da due montanti in alluminio fissati alle pareti laterali e non ci sono collegamenti in metallo orizzontali. L’intera parete di cristallo è formata da un’anta fissa e da un’anta incernierata su un lato.

Guarda come installare un set asta-doccia

Guarda come installare un miscelatore monocomando per doccia

SCOPRI I SISTEMI COMPLETI PER DOCCIA GROHE

MISURIAMO E POSIZIONIAMO IL MONTANTE

  1. Rileviamo la distanza dal muro della linea lungo la quale deve rimanere il cristallo per poi riportarla a lato sul muro. La posizione corretta è vicino al bordo interno del piatto doccia.
  2. Posizioniamo contro la parete laterale il montante in alluminio, centriamolo sul segno fatto a terra e, mantenendolo verticalmente in bolla, marchiamo sul muro i fori per il fissaggio con i tasselli.
  3. Effettuati i fori e inseriti i tasselli, rimettiamo in posizione il montante e, considerando il gioco datoci dalle asole, blocchiamolo verificando che sia perfettamente verticale prima di stringere le viti.

UN´ASTA TRASPARENTE PER IMMOBILIZZARE L’ANTA FISSA

  1. L’anta fissa del box di cristallo, verso la parete, ha un profilato che si incastra nel montante fissato al muro. Quest’ultimo è leggermente più stretto, ma nel contempo flessibile, in modo da ricevere l’altro e aderirvi perfettamente.
  2. Il lato libero dell’anta viene immobilizzato da una bacchetta di plastica trasparente fissata alla parete opposta.
  3. Mettiamola perfettamente orizzontale con l’aiuto di una livella, poi rimuoviamola tenendo ferma la ghiera di fissaggio e segniamo il punto in cui fare il foro per il tassello che la blocca.
  4. Dopo aver fissato il bicchierino con un tassello da 6 mm di diametro e vite a testa piatta, rimettiamo in sede la bacchetta e blocchiamola serrando la vite a brugola laterale che con la punta conica si conficca nella plastica.

GLI ULTIMI PARTICOLARI

  1. I due montanti, innestati uno nell’altro, danno ampia possibilità di regolazione per far combaciare la battuta fra porta e anta fissa. Trovata la posizione corretta si bloccano con quattro viti, due in alto e due in basso; infine si mettono i cappellotti di finitura.
  2. La maniglia viene montata con due viti che restano nascoste da tappini ad incastro.
    Alla base della porta viene inserita a pressione una guarnizione che convoglia l’acqua all’interno del piatto doccia; due tappi sagomati ne accompagnano il profilo alle estremità.

UTENSILI
Livella a bollla, trapano, avvitatore, chiavi a bugola, pistola per silicone, cacciavite, matita

installare il nuovo box doccia

Vedi anche

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *