Tipologie e lettura del contatore dell’acqua

Vediamo come si effettua la lettura del contatore dell’acqua, in base al modello installato, e come procedere per aggiungerne altri, privatamente, lungo la linea idraulica di casa nostra

Il contatore dell’acqua, come altri dispositivi per il calcolo dei consumi delle utenze private, viene installato dall’azienda erogatrice del servizio nel punto in cui ha inizio la linea di adduzione domestica. A monte e a valle del contatore vengono installate le valvole di intercettazione che permettono di interrompere il flusso d’acqua per effettuare manutenzioni o modifiche all’impianto. Passando attraverso il corpo del contatore, l’acqua mette in movimento un sistema di alberini e ingranaggi collegati agli indicatori che consentono di rilevare i consumi con elevata precisione. Da parte dell’utente non è consentito alcun intervento su di esso, infatti è piombato, ma lungo la linea domestica è possibile installarne altri, per contabilizzare e controllare i consumi di rami diversi, potendo verificare così quanta acqua si consuma per irrigare il giardino o lavare l’auto e tenere più facilmente sotto controllo eventuali perdite. Per installare uno di questi apparecchi bisogna interrompere il flusso sulla diramazione della linea interessata, tagliare un pezzo di tubo e installare gli opportuni raccordi in ingresso e in uscita dal contatore. Le porzioni diritte dei tubi in entrata e in uscita devono essere lunghe almeno 5 volte il diametro nominale del contatore. Vediamo ora insieme come effettuare una corretta lettura del contatore dell’acqua

Tipologie di contatori dell’acqua

contatori acqua

  1. Alcuni tipi di contatori meno recenti hanno sia le caselle sia le lancette. Nella lettura occorre tenere conto soltanto delle caselle con numeri o fondo nero, se l’ultima a destra ha il numero o il fondo rosso indica i decimali e non va tenuta in considerazione. La lettura viene effettuata iniziando dal quadrante delle migliaia di metri cubi e procedendo su quelli successivi; le lancette, che indicano ettolitri, decalitri e litri, non vanno considerate.
  2. Quelli a lettura diretta attuali hanno un quadrante con sette (o quattro) cifre: le prime quattro indicano i metri cubi, le rimanenti rispettivamente le centinaia, le decine e le unità di litro. Anche qui le cifre rosse non incidono sul computo dei consumi.

Possibili modifiche sull’impianto

modifica impianto idraulico

 

  1. Il raccordo di ingresso nel contatore, facente ancora parte della linea pubblica, viene protetto da una piombatura dopo averne effettuato il serraggio. Sull’altro lato possiamo invece intervenire liberamente.

  2. Prima di qualsiasi intervento dobbiamo chiudere la valvola di intercettazione a monte del contatore, quindi aprire uno o più rubinetti per abbassare la pressione interna dei tubi e svuotare il più possibile la linea interessata.

  3. Immediatamente a valle del contatore, o in altro punto dell’impianto domestico, possiamo intervenire e allentare le ghiere di collegamento con una chiave a pappagallo.

  4. Scolleghiamo la tubazione, ponendo attenzione a eventuali guarnizioni interne, ed effettuiamo le modifiche che ci occorrono. Assicuriamoci della buona tenuta delle nuove diramazioni nelle fasi di rimontaggio, inserendo le apposite guarnizioni ove previste o avvolgendo sulle filettature alcuni giri di nastro sigillaraccordi. Prima di riaprire la valvola di mandata, apriamo almeno un rubinetto lungo la linea, in modo che l’acqua possa scaricare istantaneamente l’aria contenuta nei tubi.

Regolatore di pressione

regolatore di pressione

 

  1. Questo regolatore di pressione incorpora un manometro a due lancette: quella nera indica la pressione all’interno del circuito, quella rossa il valore massimo prestabilito. Per effettuare regolazioni rimuoviamo il cappellotto di plastica che lo protegge.

  2. Agendo con una chiave a brugola sul grano interno possiamo ridurre la pressione all’interno del circuito se questa è eccessiva.

  3. Aprendo le utenze, la pressione nel circuito cala e possiamo verificare, richiudendoli, che la pressione si stabilizzi al valore che abbiamo impostato agendo sul grano. La vite al centro dell’indicatore ci permette di spostare la lancetta rossa in corrispondenza del valore definito massimo, così da avere un immediato controllo a colpo d’occhio.

Contatore a impulsi per telelettura

contatore a impulsi

Particolari contatori definiti “a impulsi” sono in grado di rilevare i consumi in tempo reale e fornire tale informazione a distanza.Questo consente di tenere sotto controllo i consumi senza dover andare a leggere il quadrante, ma consente anche di fornire comandi ad altre apparecchiature (es. quelli per la clorazione di piscine) che possono lavorare in modo automatico in funzione delle informazioni ricevute.

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

175,898FansLike
8,236FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe