Muratura

Strumenti per misurare e tracciare

2
Strumenti per misurare e tracciare
 

Gli strumenti per misurare e tracciare sono di fondamentale importanza, anche per piccoli lavori hobbistici. Analizziamone le caratteristiche salienti.

metro e livella a bollaIn edilizia gli strumenti per misurare e tracciare, che permettono di avere un riscontro sicuro mentre si avanza nel lavoro sono tanto banali quanto efficaci: l’orizzontalità si mantiene seguendo una lenza o uno spago ben teso, la verticalità si verifica con il filo a piombo, il tracciatore a polvere molto spesso può sostituire il tracciatore laser, fatte salve le possibilità di errore di chi opera.


Gli strumenti sofisticati non mancano, ma la livella a bolla, possibilmente con più fiale, è indispensabile, bisogna poi avere un flessometro e un metro a stecche: il primo è più pratico per molte misurazioni, ma per riportare tracciature sulle superfici la rigidità e lo spessore del secondo sono irrinunciabili.


Cosa è il tracciatore a polvere?

Il tracciatore a polvere è uno spago moderatamente elastico racchiuso in una bobina di riavvolgimento insieme a un pigmento colorato. Teso tra due punti di riferimento sulla parete e pizzicato al centro, sbatte sulla parete stessa e lascia una linea colorata come guida per effettuare gli allineamenti.

Quali sono gli strumenti per misurare e tracciare fondamentali?:

  • Livella laser e a bolla
  • Flessometri metallici
  • Doppio metro a stecche
  • Filo a piombo, lenza
  • Misuratore laser
  • Tracciatore a polvere 

Dalla livella a piombo… ai tracciatori laser

misurazioni edilizie

  1. La lenza: viene tesa tra due sostegni posti perfettamente a piombo alle due estremità della zona in cui erigere il muro. Seguendo la lenza tesa, si sparge sul terreno la calce per evidenziare i limiti dello scavo.
  2. Il filo a piombo: è un lungo e robusto spago alla cui estremità è legato un peso metallico che termina a punta. Teso verticalmente e mantenuto fermo permette di verificare l’esatta perpendicolarità.
  3. Vasi comunicanti: per realizzare tutti i pavimenti allo stesso livello si può utilizzare un lungo tubo di plastica riempito d’acqua: due persone in due stanze diverse possono tracciare riferimenti uguali a pelo d’acqua.
  4. Spaghi colorati: utilizzati contemporaneamente in orizzontale, per mantenere la quota perimetrale, e in obliquo, per rispettare la pendenza delle falde, danno riferimenti sicuri per l’impostazione del tetto.
  5. In cantiere: nella costruzione degli edifici “battere i livelli” è un’operazione basilare fin dalle fondamenta. Gli indicatori laser utilizzati hanno sofisticati autolivellamenti provvisti di avvisatore acustico in caso di movimenti del treppiede.

Tracciare una tramezza

tracciare una tramezza

Quando si progetta una tramezza è necessario tener conto della distanza tra essa e la finestra più vicina, nonché della posizione di eventuali condutture murate. È importante anche valutare dove andrà aperta la porta (se è prevista). La tracciatura è una fase molto delicata per determinare la perfetta verticalità della parete e la precisa perpendicolarità alle pareti d’appoggio, anche perché le pareti contrapposte potrebbero non essere esattamente parallele. In questa fase pertanto servono il filo a piombo e un paio di lenze per procedere in squadra, la livella a bolla per controllare il lavoro in corso d’opera.

Vedi anche

2 Commenti

  1. Complimenti davvero per tutti gli informazioni che ci date. ….grazie mille.

     
    1. Buongiorno,

      Grazie per i complimenti, ci fanno sempre molto piacere!

      Continui a seguire le nostre guide fai da te!

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Muratura