Impianti

Come predisporre un impianto aria compressa fai da te

0
impianto aria compressa fai da te
 

Installare un impianto aria compressa fai da te è molto utile in laboratorio, in modo da avere a portata di mano il getto dell’aria, vicino a dove si lavora, senza dover spostare il compressore.

La realizzazione dell’impianto non è difficile e consiste nel canalizzare l’aria compressa attraverso un’opportuno percorso (in funzione delle nostre esigenze) utilizzando tubi specifici in PVC. Vediamo in dettaglio come procedere.

Come fare un impianto aria compressa

Tempo richiesto: 1 giorno.

  1. Materiale da usare

    Due diametri di tubo e sette figure di raccordi sono sufficienti alla realizzazione dell’impianto aria compressa fai da te fisso.

  2. Tagliare i tubi

    Il taglio dei tubi si può eseguire con un tagliatubo o anche con la smerigliatrice con disco da taglio sottile.

  3. Sbavare le estremità del tubo

    Prima di inserire i raccordi, le estremità del tubo vanno sbavate sia internamente sia esternamente con un utensile appropriato.

  4. Ancorare alle pareti perimetrali

    Per lo staffaggio dei tubi si usano collari isolanti in gomma che non marcano il tubo. La tubazione aerea va ancorata perimetralmente alle pareti del locale sotto altri aggetti, in modo che si possano realizzare le discese senza impedimenti. Per evitare spanciamenti l’interasse tra le staffe deve essere inferiore ai due metri.

  5. Equipaggiare con accessori

    Ogni discesa dell’impianto aria compressa fai da te, a seconda delle proprie esigenze, può essere equipaggiata di accessori come il regolatore di pressione con manometro e presa per attacco rapido oppure presa diretta o filtro regolatore/lubrificatore.

  6. Posizionamento del compressore e alimentazione elettrica

    Il compressore posizionato in locale adiacente o distante dal laboratorio evita la trasmissione del rumore. Il collegamento aria si realizza con un breve tratto di tubo, flessibile o spiralato, direttamente su una discesa di servizio che, se ubicata in garage, è utile equipaggiare anche di attacco rapido per collegare altri dispositivi come la pistola di gonfiaggio.
    L’alimentazione elettrica può essere asservita a una presa Smart pilotabile con APP tramite telefono, in modo da gestire le accensioni del compressore da remoto solo nei giorni e nelle ore di utilizzo.

Progetto di Sergio Mosca

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Impianti