Come installare il vetrocamera

Quando la vetrata isolante si appanna all’interno o si rompe non ci sono altri rimedi che la sostituzione: un lavoretto alla portata di qualsiasi laboratorio far da sé

Il progresso ha portato già da molti anni nelle nostre abitazioni le finestre con vetrocamera basso emissimo isolante. Con il tempo, sia per imperfezioni  sia per deperimenti delle sigillature, può capitare di rilevare un’appannatura interna che progressivamente si amplia fino a rendere il vetro opaco. A questo punto non resta altro da fare che rimuovere il vecchio vetrocamera e montarne uno nuovo. Ovviamente è inutile cercare di recuperare le lastre di vetro, anche se ancora intatte, perché i processi altamente automatizzati usati nella fabbricazione industriale rendono più economico l’acquisto di un pezzo nuovo piuttosto che disassemblare, pulire e rimontare quello vecchio. Nelle finestre di legno il vetrocamera è montato sul telaio con listelli fermavetro e tanto silicone. Il problema più spinoso che dobbiamo affrontare non è il recupero della vetrata, ma quello dell’anta. Con pazienza si taglia il silicone fino a liberare prima il listello fermavetro e poi la lastra. Durante il lavoro sulla vetrata è sempre consigliabile portare guanti gommati che migliorano la presa e ci mettono al riparo dai bordi affilati del vetro. Per la sostituzione, oggi esistono prodotti molto evoluti: sono arrivati i vetrocamera riempiti con gas nobili molto più isolanti dell’aria.    

Cos’è il vetrocamera

vetrocamera 3
La vetrata isolante, o vetrocamera, è formata da due vetri accoppiati, separati da un’intercapedine riempita di aria o di altro gas, protetta su tutto in perimetro con doppia sigillatura. Il distanziatore contiene un disidratante che assorbe l’umidità del gas rimasto tra i vetri. Quest’ultimo può essere aria oppure un gas nobile, come kripton o argon, che trasmette di meno il calore.

Rimuovere il vecchio vetro

vetrocamera 1
Le vetrate, isolanti e non, montate su finestre di legno spesso sono sigillate con abbondante silicone. L’asportazione dell’adesivo non sempre è agevole, ma si possono usare strumenti elettrici come i multifunzione oscillanti muniti di una lama affilata. Con questa operazione si libera per quanto possibile il listello fermavetro per la successiva estrazione.
vetrocamera 4
  1. Il lavoro dell’utensile oscillante si completa con un cutter a lama flessibile passato più volte tra vetro e listello.
  2. Il fermavetro è bloccato alla finestra con una serie di chiodini d’acciaio incassati nel legno. Toglierli con le tenaglie è impossibile, per cui si devono estrarre insieme al listello facendo leva con una spatola piantata tra le due parti a forza di martellate.
  3. Non sempre i chiodini si sfilano insieme al listello e spesso restano nella finestra. Allora non ci resta che ispezionare tutto il contorno con un paio di tenaglie per eliminare i monconi di chiodo che, se lasciati, ostacolerebbero l’uscita del vetro.
  4. L’abbondanza di sigillante potrebbe essere tale da richiedere un ulteriore passaggio con il cutter per separare il bordo del vetro dalla finestra e dare ulteriore spazio all’operazione di estrazione.
  5. Il vetro è sigillato anche più abbondantemente sulla parte esterna della finestra. Con pazienza si passa il cutter ripetutamente fino ad arrivare a contatto con il vetro e poi sempre più in profondità fino a raggiungere il legno all’interno della finestra.
  6. Cominciando dall’alto si dà il via alla fase di estrazione: con una spatola inserita tra vetro e telaio si fa leva verso l’interno, spostandosi lungo il solco, fino a spingere fuori del suo alloggiamento il vecchio vetrocamera. Se il silicone è stato tagliato completamente la lastra si ribalta ed è possibile rimuoverla sempre con la protezione di robusti guanti gommati.

Vetrocamera ben fisso al suo posto

vetrocamera 5
  1. Il vetro è stato rimosso, ma resta ancora molto silicone attaccato alla finestra. Il montaggio della nuova vetrata isolante richiede una superficie pulita, per cui mettiamo mano a uno scalpello affilato cercando di togliere tutto l’adesivo rimasto.
  2. Spazziamo via dall’incavo della finestra tutti i residui di adesivo con una spazzola dura in modo da preparare una superficie sufficientemente pulita per incollare la striscia di guarnizione elastica sulla quale deve appoggiare la nuova vetrata.
  3. La guarnizione adesiva è larga circa 10 mm e si applica lungo tutto il perimetro della battuta esterna della finestra. La sua funzione è di consentire un appoggio uniforme del vetro anche su telai leggermente irregolari e di impedire la penetrazione troppo profonda del silicone di sigillatura.
  4. Si inserisce il nuovo vetrocamera nella finestra spessorandolo in corrispondenza degli angoli, sia sul margine verticale sia in  quello orizzontale, fino a portare l’anta in squadra. Gli spessori devono essere di plastica dura, come PVC o polietilene, per resistere nel tempo senza deformarsi.
  5. Si esegue una pulizia accurata anche sui fermavetro con i quali si blocca di nuovo la vetrata al suo posto usando chiodini d’acciaio a testa sottile.
  6. Dopo aver controllato che la finestra chiuda perfettamente e non sfreghi sul telaio fisso, si applica un filo di silicone lungo il perimetro esterno del vetro.

Gli spessori

vetrocamera 7

Per inserire gli spessori si solleva il vetro con una spatola interponendo una striscia di plastica. Quelli che “lavorano” sono quelli messi negli angoli esterni in basso e interni in alto. Cambiandone lo spessore si registra la squadra del vetro rispetto al telaio. Al termine, lo spazio e gli spessori sono nascosti applicando il profilo di contorno.

Evoluzioni tecnologiche nel campo del vetrocamera

Con l’avanzamento della tecnologia, i vetri isolanti oggi non solo offrono un’eccellente capacità di isolamento termico e acustico, ma sono anche dotati di molte altre funzionalità avanzate. Ad esempio, sono disponibili vetri autonettoyanti, che utilizzano la luce del sole per rompere i depositi di sporco sulla superficie del vetro, rendendo la manutenzione molto più facile. Q

uesti vetri contengono un sottile strato di ossido di titanio che agisce come catalizzatore per scomporre lo sporco organico sotto l’influenza della luce solare. Inoltre, quando piove, l’acqua scivola via facilmente, rimuovendo lo sporco scomposto.

La scelta tra il vetrocamera tradizionale e quello smart

Negli ultimi anni, è diventata sempre più comune l’opzione dei vetri smart o commutabili, che permettono di controllare l’opacità del vetro con un semplice interruttore o con un’app sullo smartphone. Questi vetri utilizzano la tecnologia di oscuramento elettrocromico o la tecnologia PDLC (Polymer Dispersed Liquid Crystal) per variare la loro trasparenza.

Oltre alla privacy, i vetri smart offrono anche vantaggi in termini di efficienza energetica, poiché possono ridurre il bisogno di aria condizionata bloccando la luce solare diretta. Tuttavia, il costo di questi vetri può essere significativamente più alto rispetto al vetrocamera tradizionale, quindi è importante fare una valutazione accurata tra costi e benefici prima di prendere una decisione.

La sostenibilità nel mondo dei vetri isolanti

Una tendenza emergente nel mondo dei vetri isolanti è la crescente attenzione alla sostenibilità. Molte aziende stanno cercando di ridurre l’impatto ambientale della produzione del vetro, utilizzando materiali riciclati o riciclabili e migliorando l’efficienza energetica dei processi produttivi. Alcuni produttori stanno anche introducendo vetri isolanti con proprietà fotovoltaiche, che permettono di generare energia elettrica direttamente dalla luce solare, contribuendo a rendere le abitazioni e gli edifici commerciali più sostenibili e autosufficienti dal punto di vista energetico.

Inserimento vetrocamera vecchi infissi

L’inserimento del vetrocamera nei vecchi infissi richiede pazienza e precisione. È necessario rimuovere con cura il vecchio vetro, tagliando il silicone o qualsiasi altro sigillante usato per fissare il vetro all’infisso. Una volta rimosso il vecchio vetro, l’infisso deve essere pulito a fondo per rimuovere eventuali residui di silicone o adesivo.

Montare doppi vetri su vecchie finestre

Per montare doppi vetri su vecchie finestre, si inizia applicando una guarnizione adesiva lungo tutto il perimetro della battuta esterna dell’infisso. Questo assicura che il vetro si adatti uniformemente anche su infissi leggermente irregolari e impedisce una penetrazione troppo profonda del silicone di sigillatura.

Mettere doppi vetri su vecchie finestre

Per mettere doppi vetri su vecchie finestre, il vetrocamera viene poi inserito nell’infisso, facendo attenzione a posizionarlo correttamente. In molti casi, può essere necessario usare degli spessori di plastica dura in corrispondenza degli angoli dell’infisso per assicurare una perfetta aderenza e tenuta.

Sostituzione vetrocamera infissi

La sostituzione del vetrocamera negli infissi può richiedere un po’ di tempo, ma è un’operazione che può portare a un notevole risparmio energetico. Una volta posizionato il vetrocamera, si procede con il fissaggio definitivo, utilizzando un silicone adatto per la sigillatura del vetro.

Doppi vetri su finestre vecchie e vecchi infissi

Installare doppi vetri su finestre vecchie o su vecchi infissi è un’ottima soluzione per migliorare l’isolamento termico e acustico della propria abitazione senza dover sostituire completamente le finestre.

Montaggio doppi vetri su infissi in legno

Il montaggio dei doppi vetri su infissi in legno segue lo stesso processo, ma richiede una particolare attenzione nella rimozione del vecchio vetro e nella preparazione dell’infisso, per evitare di danneggiare il legno. Una volta completata l’installazione, si consiglia di controllare che la finestra chiuda correttamente

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

  1. Ciao I miei infissi di alluminio sono a taglio freddo e un solo vetro gli infissi sono con guarnizione e in ottimo stato sono grandi e scorrevoli vorrei sostituire il vetro con un doppio vetro camera …pensa che risolvo il problema di caldo e freddo w rumore acustico o dovrei cambiare anche gli infissi e mettere quelli a taglio termico?saluti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,031FansLike
8,259FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe