Attrezzi fai da te

Cacciavite | Caratteristiche e tipologie

0
cacciavite
 

Il cacciavite, come suggerisce il nome, è un utensile manuale fondamentale per avvitare e svitare le viti

Dopo il martello il cacciavite è l’utensile manuale più diffuso e utilizzato. È dotato di gambo metallico, impugnatura e serve per avvitare e svitare le viti. Le impugnature in plastica rigida sono quasi del tutto scomparse e si sono diffuse versioni più piacevoli al tatto, opportunamente modellate e in grado di offrire una migliore presa.

Nella nostra dotazione è importante avere a disposizione una discreta gamma di esemplari, diversi per misura e per tipo di impronta: accanto al tradizionale cacciavite a taglio, servono quelli con lama a croce, di tipo Torx (per viti di auto) e a brugola.

Le punte

cacciavite utensile punte

Le punte standard sono piatte o a croce. Questo secondo tipo si divide in due famiglie: i Phillips e i Pozidriv.

cacciavite a croce Phillips e Pozidriv

Nei cacciavite a stella con impronta Phillips (prevalente nelle viti per metallo) la punta è una croce semplice e poco profonda, nata per fornire una coppia di serraggio limitata e non strappare il filetto.

Nella punta Pozidriv ogni ala ha una doppia lavorazione che fascia le facce parallele e consente di imprimere una forza superiore.

L’impugnatura

È un elemento fondamentale che influisce sulla praticità dell’utensile. In foto sono visibili: A – a “T” con doppia funzione; B – con presa morbida; C – tradizionale.

impugnature cacciavite

Tipologie di cacciavite

Azionabile a chiave

Una corona esagonale posta alla base dello stelo serve da presa per una chiave a forchetta e consente di esercitare sull’utensile una grande forza di torsione senza affaticare la mano.

corona esagonale

Gambo isolato

Il cacciavite elettrico o elettronico presenta un manico isolato molto allungato rispetto allo stelo metallico, per ridurre i rischi di contatto. Anche lo stelo è rivestito con isolante.

cacciavite elettrico

Con portabit

Il portabit permette di avere a disposizione punte diverse senza cambiare utensile. Lo stelo è dotato di portainserti (o bit), corte punte con attacco esagonale e intaglio diversificati.

portabit utensile

Cacciavite cercafase

Il cercafase è uno strumento usato per individuare la presenza di tensione elettrica su un elemento circuitale e per individuare la presenza di una fase su un conduttore.

cercafase

Nano

In alcune situazioni non si riesce ad azionare l’utensile in asse con la vite a causa dello spazio ristretto in cui si lavora. Il modello “nano” risolve questa situazione con il suo corto stelo.

cacciavite nano

A cricchetto

L’impugnatura del cacciavite a cricchetto non è solidale con lo stelo, ma è fornita di un meccanismo che permette di avvitare e poi ruotarla indietro senza muovere lo stelo e senza aprire la mano.

utensile a cricchetto

Magnetizzare la punta

La punta magnetizzata ci permette di trattenere meglio la vite, all’inizio dell’avvitatura, specialmente quando è difficile sostenerla con l’altra mano. 

Per magnetizzare la punta esistono particolari accessori in grado di creare un forte campo che effettua la magnetizzazione in breve tempo.

utensile punta magnetizzata

Scopri di più sull’attrezzatura per il fai da te e il giardinaggio.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *