Attrezzi fai da te

Sigillature facili con un solo gesto grazie a Pattex Re New

0
pattex re new
 

Pattex Re New è un sigillante semplice e rapido nell’utilizzo grazie al particolare erogatore con le ali; ora disponibile anche nella versione in cartuccia e in tinta grigia

Non c’è cosa che dia l’idea di vecchio e sporco come l’annerimento degli angoli fra sanitari e pavimento o fra i piani d’appoggio e le pareti; effetto che talvolta è abbastanza precoce anche nelle costruzioni recenti, a causa del persistere dell’umidità nelle zone poco ventilate.

È quello che succede frequentemente nei locali umidi come il bagno, ma anche la cucina è soggetta a un analogo problema, questa volta sul piano del lavello, soprattutto quando è chiuso fra due pareti. La soluzione al problema si chiama Pattex Re-New ed è un silicone sigillante con una formulazione che lo rende adatto all’applicazone sulla vecchia sigillatura, senza doverla rimuovere.

Ma a queste doti si aggiunge anche il particolare erogatore che, grazie alla sua forma con le ali e al materiale con cui è realizzato, rende possibile spalmare il prodotto sulla fuga rilasciando la quantità giusta di sigillante, senza spandere di lato, e lo lascia perfettamente liscio.

Per le applicazioni più importanti, che superano i 7 metri lineari di stesura, si consiglia la versione in cartuccia da 280 ml. Lanciato in un primo momento nella colorazione bianca, ora Pattex Re-New è disponibile anche in colore grigio. Pattex­­

Una facile applicazione

Pattex Re New
La zona va pulita dalle parti in distacco e va sgrassata.
Prima e periodicamente durante l’uso, agitare e premere il tubo per concentrare il prodotto verso il tappo erogatore.
Le ali dell’erogatore formano un angolo di 90° e permettono di stendere il prodotto senza sbavature. Durante un primo passaggio si preme sul flacone per estrudere il sigillante, tenendolo inclinato di 45°, mentre con un secondo, fatto senza premere, si liscia la sigillatura, rendendola ancora più uniforme.
Pattex Re New
Al termine è necessario pulire il beccuccio con la carta.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *