Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Cucina / Cambiare ante cucina fai da te | Come rinnovarle invece di sostituirle
cambiare ante cucina
cambiare ante cucina

Cambiare ante cucina fai da te | Come rinnovarle invece di sostituirle

 

Cambiare ante cucina e non la struttura: tutto più facile e veloce con le proposte in kit

Voglia di rinnovare la cucina? Grazie ai kit in commercio possiamo cambiare ante cucina senza dover cambiare la struttura. Ad esempio, il produttore Antarei fornisce le ante già forate per l’alloggiamento delle cerniere per ante di apertura e il fissaggio delle maniglie o, se si preferisce fare da soli, la ferramenta, le istruzioni, gli utensili e le dime occorrenti.

Come sostituire ante cucina

Il fissaggio di un anta alla scocca della cucina è determinato da due elementi quali la cerniera e la basetta. La cerniera, che è posizionata sul frontale, è l’elemento che permette il fissaggio dell’anta alla basetta e ne regola l’apertura e la chiusura, mentre la basetta è l’elemento che viene fissato sulla scocca per permettere l’aggancio della cerniera.

Il sistema di fissaggio della basetta cambia in base alla marca e al modello, ma solitamente è fissata almeno da una vite, talvolta coperta da una placca di finitura che si rimuove con un cacciavite. Qualora la nuova basetta non copra i fori della precedente sono disponibili dei tappi coprifori in tinte standard. Cambiare ante cucina non è mai stato così facile!

Dopo aver tolto l’anta svitando le due viti che fissano la cerniera alla basetta appoggiamo l’anta su un piano e svitiamo le viti che fissano le cerniere in modo da evidenziare la cava di alloggiamento.
Mediante l’uso di un calibro e di una squadra tracciamo i due assi del cerchio di ogni cerniera per poterne determinare il centro. A questo punto rileviamo le misure tra centro e bordo laterale e superiore.
Dopo aver identificato il lato interno e posizionato una porzione di nastro adesivo di carta per permettere la tracciabilità senza rovinare la superficie, riportiamo sulla nuova anta gli assi misurati: foriamo con un trapano e la fresa Antarei data in dotazione.
L’utensile è dotato di un disco in ABS che, posizionato tra la fresa e il mandrino, permette il bloccaggio alla profondità ottimale per alloggiare la cerniera senza forare l’anta fino alla facciata opposta.
Possiamo installare la cerniera. Per un perfetto posizionamento rispetto alla perpendicolare dell’anta usiamo una squadretta a 90° appoggiata sul bordo dell’anta e avvitiamo le due viti di fissaggio.
Dopo aver installato tutte le ante possiamo eseguire la loro regolazione in modo da mantenere un’eguale distanza da una all’altra. Eseguiamo la regolazione sulle tre viti che permettono lo spostamento su ogni singolo asse.

Cerniere per ante, vari modelli

Cerniera con apertura di 110°: è la cerniera più diffusa e la troviamo sia sulle basi che sui pensili.
Cerniera con apertura di 155°: è la cerniera che troviamo sul pensile scolapiatti o nelle ante sui pensili ad angolo.
Cerniera con apertura di 94°: è una cerniera particolare di solito installata nelle ante poste sulle basi ad angolo.
Cerniere per elementi frigorifero: la troviamo sempre in presenza di un frigorifero da incasso in quanto lo spessore inferiore permettere l’introduzione dell’elettrodomestico.

E le basette?

Per quanto riguarda le basette attualmente si trovano in commercio due tipologie che si differenziano per la posizione delle viti di fissaggio alla scocca. Una, detta orizzontale, ha le viti posizionate in tale senso mentre l’altra, detta a croce, ha le viti posizionate in verticale. Nella sostituzione dell’anta è consigliata sempre l’installazione di una basetta avente il senso contrario rispetto alla preesistente per garantire il nuovo fissaggio su forature vergini.

Cambiare ante cucina fai da te | Come rinnovarle invece di sostituirle ultima modifica: 2018-01-09T10:44:27+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *