Cucina

Contenitori in legno fai da te per cucina

0
 

Tre scatole in legno di pino, di uguale larghezza e di altezza scalare, con fronte e retro in lastra semitrasparente di plexiglas, appoggiate sul banco di lavoro della cucina sono utili per conservare pasta secca, aromi e accessori da avere
a portata di mano; il coperchio scorrevole rende facile accedere al contenuto

Questi contenitori in legno fai da te vengono proposti in tre formati per arredare il piano di lavoro della cucina oppure per la camera dei ragazzi o in bagno per contenere creme e profumi: il metodo di costruzione è replicabile nelle misure e nelle finiture che più ci piacciono e ne possono essere realizzati in numero a piacere.
Ogni contenitore è formato da due fianchi uguali, uniti in battuta al fondo che corrisponde alle dimensioni in pianta; a questi elementi viene incollata e avvitata una cornice di listelli con scanalatura utile per alloggiare due lastre di plexiglas (una per lato), trasparente o brunito, che chiudono le due facce laterali del contenitore e consentono di vedere cosa c’è dentro.

Sul lato superiore del contenitore si fissano ancora due listelli scanalati, a tutta larghezza, sistemati nei fianchi in modo che il lato inferiore della scanalatura resti a filo dei fianchi stessi: così facendo il coperchio in sottile compensato scorre nelle due guide e chiude perfettamente la scatola.

La costruzione in sé è semplice, ma richiede una grande precisione nella fase di taglio dei pezzi, nel praticare la scanalatura nei listelli, nell’assemblare le cornici e l’intera costruzione; gli utensili a batteria Bosch si rivelano preziosi in ogni fase della realizzazione. I contenitori possono essere completati con una finitura a olio naturale per legno (ideale è il KK 1500 di Linea Blu Vernici – Sayerlack, con certificazione per il contatto con alimenti) nel caso si usino i box in cucina; oppure con una finitura con impregnante colorato o anche con smalto colorato se li abbiamo pensati per un utilizzo di tipo diverso.
Una targhetta applicata sul fianco indica il contenuto del box.

Cosa serve

Utensili: trapano battente avvitatore a batteria AdvancedImpact 18V, utensile multifunzione a batteria AdvancedMulti 18V, microsega a batteria AdvancedCut 18V inclusa lama Wood Basic 50, levigatrice a batteria PSM 18V Li incluso foglio abrasivo con grana 120, batteria PBA 18V-2,5Ah, 1 punta per legno
da 3 mm, 1 svasatore, set bit adatto.
Materiali: 1 tavola di pino da 80x13x2000 mm, 3 listelli scanalati di pino da 12x12x1000 mm (scanalatura di 4×4 mm), 1 pannello di compensato di pino spesso 4 mm da 100×200 mm, 2 lastre di plexiglas (colorazione scura) da 156x3x246 mm, 2 da 156x3x196 mmm e 2 da 156x3x156 mm, 24 viti da legno
3,5 x 30 mm.
Varie: 2 morsetti a vite, 1 targhetta per nome + 2 viti, colla, nastro adesivo in carta crespata, matita, squadra triangolare, occhiali protettivi, protezione per l‘udito, mascherina respiratoria.

  1. Listello scanalato per lo scorrimento del coperchio: ne servono due lunghi 200 mm per ogni contenitore.
  2. Listello scanalato per fare da cornice superiore e inferiore alla lastra di plexiglas: ne servono 4 lunghi 174 mm per ogni contenitore.
  3. Listello scanalato per fare da cornice verticale alla lastra di plexiglas: ne servono 4 lunghi 151 mm per il contenitore piccolo, 4 lunghi 191 mm per il contenitore medio, 4 lunghi 241 mm per il contenitore grande.
  4. Lastra di plexiglas che chiude sul frontale e sul retro i contenitori: ne servono 2 da 156×156 mm per il contenitore piccolo, 2 da 156×196 mm per il contenitore medio, 2 da 156×246 mm per il contenitore grande.
  5. Coperchio di chiusura che scorre nei listelli scanalati: ne serve uno in compensato da 200x60x4 mm per ogni contenitore.
  6. Fondo: ne serve uno da 200x80x13 mm per ogni contenitore.
  7. Fianchi: sono in tavola di pino sezione 80×13 mm e ne servono 2 lunghi 179 mm per il contenitore piccolo, 2 lunghi 219 mm per il contenitore medio, 2 lunghi 269 mm per il contenitore grande.

Costruzione passo-passo

Si taglia con la sega a batteria la tavola in legno di pino sezione 80×13 mm nelle lunghezze che servono per costruire i due fianchi e il fondo dei tre contenitori; lunghezze diverse nel caso dei fianchi, tutti uguali i fondi.
Si forano nei pannelli di fondo e nei listelli scanalati le sedi per le viti che permetteranno poi di assemblare i contenitori; le sedi vanno svasate in modo che la testa delle viti possa entrare totalmente nel legno senza sporgere.
Su entrambi i lati dei fianchi, nella parte superiore, devono essere praticati due incavi larghi 12 mm e profondi 4 mm per creare la sede dei listelli scanalati che fanno da guida per il coperchio; in questo modo il coperchio scorre a filo e chiude perfettamente il contenitore.
Tutti i pezzi vengono uniti con colla vinilica e, quando questa è essiccata, con viti che rendono stabile la giunzione; la lastra di plexiglas è già stata inserita nei listelli scanalati verticali e il frontale viene chiuso con il listello superiore che si incastra nell’incavo.
Tutti i bordi di ogni contenitore vengono accuratamente ripassati con la levigatrice palmare che elimina ogni imperfezione o piccolo disallineamento; gli spigoli vengono smussati leggermente per dare alla costruzione un tocco di eleganza in più. Eventuali piccole fessure possono essere chiuse con colla mischiata a polvere di levigatura.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Cucina