Sedie

Maxi pouf fai da te | Da divano a letto

0
maxi pouf
 

Un maxi pouf fai da te, formato da tre cuscini di schiuma uniti a fisarmonica; si trasforma in sgabello imbottito, giaciglio di fortuna o poltrona

Un pouf fai da te, ecco un’idea veramente furba per avere in casa una seduta che, all’occorrenza, permette di aggiungere un posto letto per un amico che si ferma a dormire, dopo che ha guardato la TV insieme a noi seduto sullo stesso elemento trasformato in poltroncina.

maxi pouf

Si tratta di realizzare tre cuscini impilati, ma uniti in modo da risultare solidali anche quando assumono le altre configurazioni, praticamente “incernierandoli”.

Ribaltando verso l’alto a 90° il cuscino superiore e appoggiandolo a una parete si ottiene la poltroncina.

Aprendo a 180°, sia il cuscino superiore, sia quello inferiore, si dispone di un materasso da 180×60 cm.

Volendo, c’è una quarta possibilità, ossia quella di disporre di una doppia seduta costituita da due cuscini sovrapposti e uno affiancato a essi.

Come imbottitura si presta bene allo scopo la schiuma di poliuretano: moderatamente cedevole e leggera, ma al tempo stesso compatta e consistente.

Tuttavia, per rendere i cuscini più confortevoli, conviene rivestire il blocco con un sottile strato di materiale più morbido; a questo scopo è adatta la fibra di poliestere. I due materiali si uniscono con una semplice spruzzata di colla spray.

Quanto alla fodera, per poterla togliere e lavare basta un’apertura con cerniera, perché l’imbottitura è facile da estrarre e reinserire senza pericolo di rovinarla.

Se l’idea piace, si possono realizzare altri pouf identici: affiancandoli in versione poltroncina si dispone di un divano, mentre affiancandoli come materassi si ottiene un letto matrimoniale, anche se in realtà corrisponde a una piazza e mezza.

Cosa serve per il pouf fai da te

occorrente pouf

Occorrente: 

  • Tre blocchi di schiuma di poliuretano piuttosto rigida da 150x600x600 mm;
  • 4,35 metri di fibra di poliestere alta 800 mm;
  • 3 scampoli di tela forte 900×1520 mm (da cui ricavare anche le due strisce di congiunzione 20×600 mm;
  • uno scampolo di tessuto per rivestimenti da 1800×1800 mm;
  • 3 cerniere da 500 mm;
  • 4 fibbie con ardiglione;
  • un ritaglio di pelle sottile da 120×140 mm da cui ricavare 8 cinghiette;
  • filo in tinta;
  • colla spray.

Collegare i tre cuscini

pouf

Affinché i tre elementi restino uniti basta giuntarli assieme lungo uno spigolo. Inoltre, per consentire la chiusura in pila o la chiusura a sedia, è sufficiente che l’unione sia a fisarmonica: rispetto al cuscino centrale, nella parte superiore lungo uno spigolo e nella parte superiore lungo quello opposto.

Il rivestimento

Per una rapida trasformazione del pouf serve un rivestimento facile da mettere e togliere: un pezzo di stoffa quadrato, ampio abbastanza da coprire il sedile ricadendo sui lati fino a terra.

pouf

Una versione più elaborata prevede strisce di pelle con fibbia che stringano la stoffa in eccesso lungo gli spigoli, da fissare sul tessuto seguendo la verticale degli angoli del pouf, a metà altezza se messi in numero di una coppia, equamente distribuiti in fila se in serie.

Scopri come realizzare un pouf poggiapiedi.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Sedie