Carta e cartoneManutenzione e riparazioneRestaurare mobili

Foderare cassetti con carta di Varese

4
foderare cassetti
 

Una delle applicazioni classiche per i rotoli di plastica adesiva è quella di foderare cassetti e i comparti interni dei mobili antichi e in stile, a scopo di protezione e per l’igiene

Molti mobili antichi si prestano all’utilizzo di tutti i giorni, ma è frequente la necessità di foderarne le parti interne, talvolta per proteggere il legno, se il contenuto può rovinarlo, in altri casi per il migliore mantenimento della pulizia.

Nei cassetti, per esempio, la biancheria tende a raccogliere le piccole particelle in distacco, riempiendosi di granellini o, peggio, macchiandosi. In questi casi foderare cassetti con un rivestimento di plastica adesiva Sodifer raffigurante il giglio fiorentino è un classico.

Il piccolo disegno, color marrone su fondo beige, ripetuto in pieno campo, ha una resa estetica ottimale, riuscendo persino a mettere in risalto la bellissima fibratura dell’essenza pregiata. Sul lato pratico, inoltre, foderare cassetti con un rivestimento di plastica adesiva raggiunge la più elevata efficacia perché, al contrario della carta, la si può detergere con i comuni prodotti di pulizia.

Foderare cassetti – La procedura

come foderare cassetti

  1. Si misura la larghezza che intercorre fra l’interno dei fianchi del cassetto.
  2. Appoggiando il flessometro sul retro della plastica adesiva, si riporta la misura presa, facendo un piccolo taglio sul bordo del rotolo della carta per cassetti.
  3. Dal taglietto di marcatura si prosegue il taglio della plastica andando diritti grazie alla quadrettatura stampigliata sul dorso della pellicola protettiva.
  4. La plastica si distacca dalla protezione partendo da un angolo e liberandone una piccola striscia iniziale. Non bisogna mai rimuovere completamente la protezione perché la plastica ha la tendenza a ripegarsi su se stessa rovinandosi.
  5. Tenendo tesi i lati del lembo scoperto, lo si applica al bordo del retro del cassetto. Conviene partire da questo punto perché resta sempre molto visibile.
  6. La stesura della plastica adesiva prosegue scendendo verso lo spigolo interno e poi sul fondo del cassetto. Man mano che si avanza bisogna premere su tutti i punti per far aderire il foglio alla superficie, continuando, poco alla volta, a scoprire la pellicola adesiva, rimuovendo il foglio protettivo.
  7. Ciò che abbonda alla fine della stesura viene rifilato facilmente con un cutter affilato, passandolo con delicatezza sul bordo superiore del frontalino del cassetto.
  8. Per i due fianchi interni si prendono accuratamente le misure e si tagliano due rettangoli dal rotolo. La precisione è d’obbilgo, in modo da non vedere parti di legno scoperte, ma neppure lati abbondanti negli angoli, dove potrebbe essere più difficile rifilare seguendo una linea dritta.

Foderare cassetti  carta adesiva

carta adesiva

Tavola&co nasce come brand Sodifer orientato alle applicazioni domestiche, soprattutto con le tovaglie di plastica e pellicole per mobili, entrambe acquistabili a metro e disponibili in una vastissima gamma di fantasie. A queste si sono aggiunti i rotoli plastica trasparente, con i quali si possono effettuare applicazioni decorative rivestendo pareti, superfici di mobili, complementi d’arredo, vetrate, lucernari ecc.


i rotoli raffiguranti il giglio fiorentino, particolarmente adatto al rivestimento interno di cassetti e comparti di mobili, antichi e non. Il giglio è presente in due fantasie classiche: una, quella del servizio, è caratterizzata da una trama molto fitta dove il giglio ricorre con maggiore frequenza, mentre un’altra ha il disegno più rarefatto, con gigli dorati in campo beige, intercalati da piccoli pois. I rotoli sono larghi 45 – 67,5 – 90 cm; la lunghezza è per tutti 2 metri. I prezzi per rotolo partono da euro 4,50.

Vedi anche

4 Commenti

  1. Buongiorno,
    volevo sapere dove posso comprare questa tipologia di carta ??
    grazie se riuscirete a darmi una risposta
    simona
    (Provincia Udine)

     
    1. Buongiorno Simona,

      Le consigliamo di comprarla online: cercando carta giglio adesiva.

      Cordiali saluti.

       
  2. Salve, ho comprato un mobile antico che è già rivestito con questa carta, solo che è molto rovinata e anzi, in alcuni punti si sta staccando.

    Nell’applicare la nuova carta adesiva, mi consiglia di staccare quella più vecchia o di applicarla direttamente sopra?
    Nel secondo caso non risulterebbe più posticcio il risultato?

    Grazie in anticipo.

     
    1. Buongiorno Giorgia,

      Deve assolutamente rimuovere tutta la carta preesistente: un lavoro di pazienza da effettuare con raschietto previo inumidimento con acqua della carta stessa. Se non lo fa, sicuramente in qualche punto il risultato non sarebbe ottimale.

      Cordiali saluti.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *