Manutenzione del condizionatore | Tutti i passaggi illustrati nei dettagli

Una buona manutenzione del condizionatore è fondamentale per godere del fresco in estate e… del caldo in inverno (se anche pompa di calore)

Una volta l’anno, soprattutto dopo il periodo invernale durante il quale il funzionamento è stato abbastanza continuo(se è presente la pompa di calore) è necessario svolgere un’approfondita manutenzione del condizionatore per essere pronto ad affrontare le gravose giornate estive.

L’operazione principale per la manutenzione del condizionatore consiste nel pulire i due tipi di filtro posti nell’unità interna dove tende ad accumularsi tanta polvere, formata anche da microorganismi in putrefazione che non devono essere reimmessi nell’ambiente. È consigliabile proteggere naso e bocca durante la pulizia dei filtri, che va eseguita all’aperto.

Eventuali interventi tecnici più specifici devono, invece, essere effettuati da personale specializzato e abilitato.

Cosa serve per eseguire la manutenzione del condizionatore

  • Aspiratore
  • Compressore
  • Avvitatore o cacciavite
  • Pennellino per pulire le zone inaccessibili all’aspiratore
  • Guanti e mascherina

Devi pulire il condizionatore ma ti mancano dei materiali? Ecco alcuni consigli per gli acquisti

Lavorwash Aspiratore Solidi E Liquidi, Capacità Vano Raccolta 20 L, Acciaio
  • Aspiratore con capacità vano di raccolta da 20 L
  • Potenza aspirazione 18 kpa, portata aria 40 litri per secondo
  • Azione soffiante da utilizzare per soffiare foglie o ravvivare braci
  • Scuotifiltro pneumatico, consente la pulizia del filtro mentre si utilizza il prodotto
  • Lavor aspiratore VAC20S
Offerta
Black+Decker Asi300-Qs Compressore Portatile Compatto senza Serbatoio ad Alimentazione 8.27 Bar-Corrente 12V, Arancione (Orange), 230 V/Ac
  • Selezione della pressione desiderata tramite rotazione della ghiera
  • Sistema di autospegnimento automatico per non gonfiare in modo eccessivo o scarso
  • Si può utilizzare tramite presa 230 V AC o attraverso la presa 12 V DC (accendisigari), ottimo per un utilizzo a casa o fuori
  • Quadrante illuminato ottimo per l'emergenza stradale notturna (gomme sgonfie)
  • Contenuto confezione cavo 12 V di 3.1 m, cavo 230 V di 1.8 m, tre ugelli per gonfiare attrezzi sportivi, adattatore per gonfiare gomme di veicoli
Offerta
BLACK+DECKER Trapano/Avvitatore a Percussione con Doppia Batteria in Valigetta Premium e 160 Accessori, 1.5 Ah, Arancione, 3/8 pollice
  • Percussione per forare su muro
  • Impugnatura ergonomica antiscivolo
  • Controllo ottimale durante le operazioni di foratura ed avvitatura/svitatura
  • Massima capacità di foratura: 10 mm muratura, 10 mm acciaio, 25 mm legno
  • 2 velocità meccaniche: posizione 1 per avere più torsione e maggior controllo, posizione 2 per avere maggiore velocità

Come pulire l’unità interna di un condizionatore

L’unità interna: è rivestita da un mobile di copertura in materiale plastico autoestinguente. Il mobile presenta diverse superfici fessurate da cui viene recuperata l’aria dall’ambiente.
Sollevato lo sportello dell’unità interna, possiamo accedere direttamente ai due filtri a rete. Facendo leva dal basso verso l’alto si piegano lievemente e i loro perni si sganciano dalle sedi.
Subito sotto i filtri a rete, più piccoli e posti nella parte alta, si trovano i due filtri depuratori.
Anche questi li rimuoviamo senza difficoltà flettendo leggermente le mollettine di plastica.
Asportiamo delicatamente la scocca e passiamo il beccuccio dell’aspiratore sulle alette dello scambiatore termico e sugli altri componenti che abbiamo messo in evidenza.
Sia i filtri a rete, sia quelli di depurazione si puliscono con pistola ad aria e compressore. Il getto va diretto nella direzione opposta al percorso dell’aria. In alternativa usiamo un pennello o una spazzola.
Soprattutto nel caso del filtro a rete, non esageriamo con pressioni del getto troppo elevate. Se questo è molto sporco, è consigliabile lavarlo in acqua tiepida e farlo asciugare bene.

Come pulire l’unità esterna

Per pulire l’unità esterna rimuoviamo il coperchio superiore e la scocca dopo aver tolto le viti che lo bloccano al telaio. Aspiriamo polvere e detriti nella parte anteriore del radiatore e sul fondo del mobile. Il tubo di scarico della condensa dev’essere periodicamente controllato per evitare che polvere e detriti possano ostruirlo, rendendo impossibile il deflusso dell’acqua.

Articoli simili

- Annunci -

Commenti

  1. Finalmente! Stavo proprio cercando un articolo del genere.
    Spero continuere la polita delle istruzioni per chi vul fare da se.

  2. Siete stati chiarissimi grazie mille e mille complimenti .
    Volevo chiedervi una informazione per quanto riguarda il tubo di scarico da interno a esterno , può bastare circa 1,5 cm. Di pendenza ?

  3. Buongiorno, volevo sapere se la parte esterna si può pulire dalla parte opposta della ventola visto che non si ci può andare perche e privo di Balcone al terzo piano grazie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Tutorial Fai da te

Le guide di Almanacco

Progetti dei lettori

176,031FansLike
8,259FollowersFollow
97,382FollowersFollow
40,000SubscribersSubscribe