fissaggi

Come utilizzare il tassello chimico fischer Forza Pro

0
 

Forza Pro è un ancorante chimico poliestere bicomponente, senza stirene, adatto all’esecuzione di fissaggi resistenti in materiali edili pieni e forati

Il tassello chimico fischer Forza Pro è certificato per sostenere carichi elevati in muratura (piena e forata) e in calcestruzzo, grazie all’elevata resistenza certificata ETA in combinazione con gli accessori fischer dedicati. Si tratta di un prodotto a 2 componenti (resina e induritore), contenuti in un’unica cartuccia pronta all’uso: basta avvitare il miscelatore e “pompare” con la pistola a estrusione. Il miscelatore contiene una spirale progettata per ridurre al minimo lo spurgo iniziale (materiale non perfettamente miscelato): in ogni caso bisogna iniziare a riempire i fori solo quando il prodotto esce dal beccuccio con un colore grigio uniforme.

Il tassello chimico fischer Forza Pro richiede l’utilizzo delle barre filettate Forza, disponibili in diversi diametri, a seconda della necessità di tenuta. Le barre filettate Forza richiedono o meno l’utilizzo di tasselli a calza e a rete, a seconda del tipo di supporto su cui avviene il fissaggio: nei materiali pieni usare la barra con il solo ancorante chimico (facendo un foro più ampio di alcuni mm come indicato in scheda dati tecnici) oppure con l’ausilio di una bussola Forza che ha un foro filettato per avvitare la barra o un eventuale bullone compatibile. Il vantaggio della bussola è che si ottiene un fissaggio completamente rimovibile. Nei materiali forati è necessario utilizzare un tassello a calza o a rete per impedire che l’ancorante chimico si perda negli spazi vuoti.

Forza Pro è disponibile in cartucce da 300 ml e da 410 ml

tassello chimico fischer forza pro
fischer Forza 300 Pro e Forza 410 Pro

Tutti gli accessori per una corretta applicazione del tassello chimico Forza Pro

Gli accessori nelle loro rispettive buste
Barra filettata fischer con rondella e dado, di misura M6 x 115 mm, M8 x 120 mm, M10 x 105 mm. È utilizzabile nei materiali pieni con o senza bussola fischer; nei forati solo con tassello a calza o a rete.
La bussola fischer si utilizza per applicazione nei materiali pieni per l’utilizzo di barre filettate M6, M8, M10. Ogni bussola richiede l’effettuazione di un foro più grande del proprio diametro: le misure sono indicate sulla confezione.
tassello chimico fischer forza pro
Il tassello a calza fischer è adatto per materiali forati. Quello di misura Ø 16 x 85 mm ha foro interno per barra filettata M8 mm; quello di Ø 18 mm ha foro per barra M10.
tassello chimico fischer forza pro
Il tassello a rete fischer si utilizza per i fissaggi nei materiali forati. Sono disponibili diversi diametri, 12, 16, 20 mm su lunghezza 85 mm. Barre filettate applicabili, rispettivamente M6-M8, M8-M10, M12-M16.

Come utilizzare fischer Forza Pro

Tempo richiesto: 15 minuti.

  1. Esecuzione dei fori

    Segnati sulla parete i punti in cui mettere i fissaggi, si praticano i fori con una punta di diametro medio/piccolo, anche per sondare il tipo di supporto, in questo caso calcestruzzo. Si sceglie il tipo e il diametro del tassello da applicare e si allargano i fori di conseguenza. Nei materiali forati non usare la rotopercussione. Selezionare la funzione di sola rotazione della punta.

  2. Pulizia dei fori

    I fori vanno sempre puliti da polvere e detriti, prima dell’applicazione del tassello chimico; la manovra è da fare con particolare accuratezza nel caso di mattoni e cemento pieno. Usare lo scovolino della giusta misura è fortemente consigliato per un risultato ottimale.

  3. Svitare la vite a tappo

    fischer Forza 300 Pro ha un tappo a vite fatto per garantire la massima durata del prodotto, evitando che i due componenti chimici contenuti nel tubo entrino in contatto.

  4. Applicazione cannula di erogazione

    Tolto il tappo di chiusura, avvitare il beccuccio per la miscelazione dei due componenti dell’ancorante chimico.

  5. Inserimento in pistola erogatrice

    Inserire la cartuccia nella pistola per estrusione.

  6. La prima erogazione

    Al primo utilizzo è necessario estrudere il prodotto sino a quando ciò che esce non appare uniformemente miscelato (colore grigio omogeneo).

  7. Estrusione del tassello chimico fischer Forza Pro

    Si procede all’estrusione dell’ancorante chimico nei fori praticati alla parete; il foro va riempito a partire dal fondo per circa due terzi della profondità.

  8. Inserimento della bussola

    Inserendo la bussola nel foro, l’ancorante si distribuisce attorno alla stessa aderendo alla parte zigrinata. Se il quantitativo di ancorante inserito è corretto, il prodotto arriva appena a debordare a filo parete. Un’estremità della bussola è chiusa con un tappo di plastica che impedisce all’ancorante chimico di penetrare all’interno, mentre la si inserisce nel muro.

  9. Avvitamento barra filettata

    Si avvita la barra filettata nella bussola, sino a lasciarne fuori quanto necessario al fissaggio.

  10. Montaggio e serraggio

    L’ancorante indurisce in 3 minuti con temperature tra i 20 e i 30 °C; trascorso questo lasso di tempo, si può montare una staffa (come nell’esempio proposto), ma stringendo i dadi a mano. Nello stesso range di temperature (20-30 °C) il carico è applicabile dopo soli 45 minuti. In questo caso si effettua il serraggio dei dadi con chiave idonea.

  11. Fissaggio su laterizi forati

    Dovendo effettuare un fissaggio su laterizi forati, si procede effettuando il foro con la punta di diametro raccomandato sulle istruzioni del tassello a calza fischer. Nei materiali forati usare solo la rotazione della punta, non la rotopercussione.

  12. Inserimento del puntale sulla cannula

    All’estremità del miscelatore va inserito il puntale in dotazione nella confezione del tassello al calza. Al primo utilizzo è necessario estrudere il prodotto sino a quando ciò che esce non appare uniformemente miscelato.

  13. Inserimento tassello a calza

    Si inserisce il tassello a calza nel foro effettuato. Se non si riesce con le mani, può essere necessario mandare in battuta il tassello a calza battendolo dolcemente con un martello.

  14. Estrusione ancorante chimico

    Si estrude l’ancorante chimico nel tassello a calza fino a quando la resina non comincia ad uscire dai fori-spia sulla testa del tassello stesso.

  15. Inserimento barra filettata

    Inserire la barra filettata del diametro indicato sulle istruzioni del tassello a calza, spingendola verso il fondo e facendola contemporaneamente ruotare fino a toccare il fondo. La parte sporgente servirà per fissare l’oggetto alla parete. La calza del tassello si espande creando il sottosquadro e la tenuta necessari per un fissaggio estremamente saldo.

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *