Isolamento

Come posare la guaina bituminosa impermeabilizzante

10
guaina bituminosa
guaina bituminosa
 

Quando si deve impedire l’infiltrazione dell’acqua al di sotto di una superficie piana o con un’inclinazione troppo lieve, uno dei metodi sempre funzionali è quello di ricoprire l’area con fogli guaina bituminosa impermeabilizzante

guaina liquidaApplicare la guaina bituminosa (conosciuta anche con i termini di carta catramataguaina catramata) è un’operazione è abbastanza semplice e si devono osservare solo pochi accorgimenti per ottenere un risultato di sicura efficacia. Innanzi tutto bisogna considerare che i fogli di guaina bituminosa sono solitamente disponibili in rotoli da 10×1 m, ma possono essere di diverso spessore: i più utilizzati per questo tipo di intervento sono quelli da 3 e 4 mm.

Calcoliamo le lunghezze necessarie di guaina in base al numero di fogli da posare, con un 5% di abbondanza, cercando di fare il minor numero possibile di rappezzi.


La stagione estiva è sicuramente la più indicata, il caldo persistente facilita l’adesione del foglio al piano sottostante, trattata con il bitume; con le temperature rigide, invece, il rotolo rimane molto rigido e nel maneggiarlo e svolgerlo si fa fatica e si rischia di spezzarlo durante il lavoro.

Cosa serve per applicare le guaina bituminose

  • Guaina bituminosa impermeabilizzante
  • Bombola di gas
  • cannello con puntale a tazza
  • Bitume liquido (guaina liquida)
  • Pennellessa, plafoncino
  • Metro, cutter

Come applicare la guaina impermeabilizzante

applicazione guaina bituminosa

  1. Stendiamo sulla superficie da isolare uno spesso strato di catrame liquido. Nonostante la sua densità, possiamo applicarlo con una normale pennellessa. Evitiamo le ore più fredde.
  2. Misurata l’area da rivestire, tagliamo i pezzi occorrenti con il cutter lasciando almeno 15 cm di abbondanza. Se la zona da trattare non è in piano la guaina va stesa secondo la pendenza.
  3. Usiamo il cutter per tagliare e rifilare i lati dove la guaina fuoriesce dal perimetro, ma lasciando sporgere la guaina quel tanto che basta per convogliare l’acqua nella grondaia senza possibili “ritorni”.
  4. Riscaldando con il cannello a gas la base esposta della guaina e lo strato di bitume, srotoliamo lentamente la guaina in modo che questa si incolli progressivamente allo strato di bitume.
  5. Procediamo stendendo e incollando a caldo, uno dopo l’altro, i fogli successivi della guaina tetto. Nelle giunzioni effettuiamo una sovrapposizione di almeno 10 cm che sigilliamo, sempre con il cannello a gas.

Scopri la gamma membrane bituminose Bituver

Guaina a freddo

guina bitumata

Per rivestire le coperture di box e casette prefabbricate di legno si può utilizzare una guaina per tetti a freddo (guaina bituminosa ardesiata) disponibile in rotoli o in riquadri (tegole canadesi). Si tratta di guaine bituminose ricoperte sulla faccia superiore da uno strato di graniglia ceramizzata, disponibili in diversi colori, che si fissano alla copertura di legno tramite chiodini, avendo cura di partire dal basso e sovrapporre di alcuni centimetri le strisce mentre si sale verso il colmo.
Il calore dei raggi solari è sufficiente a far aderire la guaina alla copertura.

Vedi anche

10 Commenti

  1. […] della saldatura a gas è testimoniata dal gran numero di ugelli tra cui la versione per saldare guaine bituminose (in alto a destra) e quella per saldare a stagno (mazzetta in basso a sinistra). Speciali valvole […]

     
    1. la plastica va tolta’

       
  2. […] della saldatura a gas è testimoniata dal gran numero di ugelli tra cui la versione per saldare guaine bituminose (in alto a destra) e quella per saldare a stagno (mazzetta in basso a sinistra). Speciali valvole […]

     
  3. per un rivestimento su legno con guaina a freddo fissata coi chiodini, come posso fissare la striscia di colmo sovrastante? se uso i chiodini devo forare ambedue le guaine e quindi creo una via d’acqua.

     
    1. Buongiorno Piergiorgio,

      Calcolando una sovrapposizione di almeno 5 cm ambo i lati i chiodini dotati di capocchia non incidono granché su percolazioni d’acqua. La guaina al colmo può comunque essere fissata a fuoco con le altre due.

      Cordiali saluti.

       
  4. […] Quando si parla di impermeabilizzazione terrazzi senza demolizione (o balconi) occorre subito fare un differenza in funzione del fatto che si tratti di terrazzi pavimentati oppure in cui la copertura dev’essere ancora realizzata (come presenza o meno di membrana impermeabilizzante costituita da guaina impermeabilizzante o guaina bituminosa) […]

     
  5. […] su una superficie piana o con un’inclinazione troppo lieve, conviene ricoprire il tetto con una guaina bituminosa prima di ogni altra copertura. La guaina si srotola iniziando dalla parte sporgente della falda, […]

     
  6. […] Guaina bituminosa con rivestimento minerale […]

     
  7. Salve, è possibile ripassare con cannello i fogli di guaina bituminosa applicati un anno fa? Si sono scollati al centro e non è più possibile intonacarli perché risultano molli.
    In alternativa, lasciandoli come sono, cosa si può passare sopra per renderli bianchi? Grazie

     
    1. Buongiorno Elisa,

      Si è possibile, ma deve effettuare l’operazione molto attentamente.

      In che senso li vuole rendere bianchi lasciandoli come sono?

      Cordiali saluti.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Isolamento