Fai da te costruzioni
Home / Fai da te / Costruzioni fai da te / Esterni / Costruire una legnaia fai da te da esterno con tettoia
costruire una legnaia

Costruire una legnaia fai da te da esterno con tettoia

 

Una piccola ma capiente legnaia fai da te da esterno che non disturba l’estetica della casa e tiene asciutta la legna da ardere

L’estate è la stagione deputata al reperimento e allo stoccaggio del legname necessario ad alimentare stufe e caminetti durante la stagione fredda e non bisogna tardare troppo a farne una bella scorta. Ma quello che manca può essere lo spazio e non il legname. Anche se qualcuno ha elevato l’accatastamento dei ciocchi al rango di puro esercizio di estetica, un mucchio di legna appoggiato al muro di casa non fa bella figura e non giova nemmeno alla qualità del combustibile che, se si inumidisce, stenta a bruciare e fa fumo. Per risolvere questo doppio problema possiamo costruire una legnaia fai da te da esterno, dotata di tettoia, per tenere la legna da ardere all’asciutto e nascosta all’occhio dei criticoni.

Pannelli persianati e listelli
La legnaia è costituita da una serie di telai modulari laterali, almeno due, uniti in basso dalle traverse, destinate a sostenere il legname, e in alto dalle tavole che formano la falda del tetto. Nel nostro caso con tre telai abbiamo ottenuto due unità di stoccaggio occupando uno spazio di circa 2000×1150 mm. Le pareti sono costituite da pannelli persianati formati da tavolette che misurano 18×45 mm: con questa struttura si favorisce la circolazione dell’aria, necessaria a mantenere asciutta la legna, pur nascondendo alla vista la scorta di combustibile per il caminetto. I pannelli frontali fanno anche da porte con l’inserimento di tre cerniere su ciascun telaio di sostegno.

Tettoia per legnaia
Il tetto è costruito con listoni 22×96 mm muniti di incastro, facili da allineare e bloccare alle travi. L’impermeabilizzazione è affidata a fogli di guaina catramata rivestita in superficie con minerali pigmentati che impedisce le infiltrazioni d’acqua e rifinisce in modo gradevole la legnaia. Le gambe sono appoggiate su grosse viti zincate che hanno il duplice scopo di evitare il contatto del legno con il terreno e fornire la possibilità di regolare con precisione la planarità della legnaia anche se è appoggiata su superfici irregolari.

Cosa serve per costruire una legnaia fai da te:

  • Quadrotti 58×58 mm: 3 pezzi da 1495 mm; 4 da 1810 mm; 3 da 748 mm
  • Travetti da 95×58 mm: 13 pezzi da 1150 mm; 3 da 690 mm
  • Tavolette da 18×45 mm: per i lati 68 pezzi da 654 mm e 4 da 1495 mm; per la parte posteriore 82 pezzi da 844 mm, 4 da 1800 mm e 2 da 1820 mm; per le porte 62 pezzi da 830 mm, 4 da 1280 mm e 2 da 1525 mm; per il tetto 4 pezzi da 1150 mm
  • Listoni maschiati da 58×95 mm: 13 pezzi da 2075 mm
  • Chiodi da 70 mm;
  • Barra filettata zincata M16 con 12 dadi e 12 rondelle;
  • Viti autofilettanti
  • Tirafondi;
  • Guaina bituminosa con rivestimento minerale

Dettagli curati

dettagli legnaia

  1. La legnaia ha due ante ma, in caso di forti consumi di legname, può essere ingrandita modularmente aggiungendo ulteriori unità. Per evitare risalite di umidità lungo le gambe sono stati aggiunti piedini metallici regolabili formati da grosse viti.
  2. Con due tavolette unite ad angolo retto si costruiscono le scossaline destinate ad impedire l’infiltrazione dell’acqua e a fissare la guaina catramata sui lati del tetto.
  3. La chiusura delle ante è affidata ad una semplice tavoletta girevole. La vite che la trattiene non è serrata completamente, ma comunque abbastanza per fare attrito con la tavoletta così da farla rimanere nella posizione desiderata.
  4. Quando la legnaia è piena, il peso dei ceppi che si appoggiano alle pareti potrebbe far inclinare i montanti. Per sicurezza si fissano dei listelli in diagonale, sia sulle porte sia sulla parete posteriore, convergenti verso il centro della struttura.

Per costruire una legnaia bisogna partire da un disegno

disegno legnaia

Costruire il telaio modulare

telaio legnaia

  1. La costruzione della legnaia richiede il taglio di un numero notevole di pezzi con misure precise per cui è opportuno utilizzare una troncatrice radiale con disco in widia, capace di tagli netti e puliti anche su tavole larghe.
  2. La traversa del tetto si segna a 100 mm dall’estremità nel punto in cui si appoggia sul montante posteriore in modo da poter disegnare l’incastro.
  3. Si segna la lunghezza del montante anteriore su quello posteriore per poter individuare la posizione in cui sistemare il traverso.
  4. Si spalma un abbondante strato di colla vinilica sulla testa del traverso rivolto verso la parte posteriore.
  5. Ponendo tutti i pezzi in piano si comincia l’assemblaggio del telaio di una parete con viti passanti.
  6. Le lunghe viti da 120 mm con l’impronta Torx devono inserirsi profondamente nella testa del travetto per avere la massima resistenza. La parte senza filetto permette di evitare la preforatura del pezzo soprastante.
  7. Nella parte inferiore del telaio inseriamo uno dei travetti 58×95 mm con la funzione di sostegno dei traversi sui quali appoggia la legna.
  8. Tracciamo una linea a 30° dallo spigolo del travetto su cui appoggia il tetto. In pratica basta segnare sullo spigolo una distanza pari al doppio dello spessore.
  9. Con sega e scalpello asportiamo un triangolo di materiale lungo circa 60 mm per poter alloggiare lo spigolo anteriore del telaio.
  10. Si procede nello stesso modo per la parte posteriore del travetto del tetto. Il fissaggio è sempre affidato a colla e lunghe viti da legno d’acciaio zincato.

Preparare i pannelli persianati

pannelli persianati
La costruzione del pannello persianato può essere molto dispendiosa in termini di tempo per cui è necessario automatizzare le operazioni di misurazione: con un paio di tavolette di scarto si riesce a mantenere una spaziatura regolare senza fatica.
  1. Si comincia costruendo un telaio di listelli 20×58 mm di misure tali da poter entrare esattamente nei riquadri della legnaia.
  2. Il pannello persianato è formato da tavolette 18×45 mm inserite con precisione nel telaio. La misura viene rilevata direttamente con una matita.
  3. Il bordo di ogni listello viene rifinito con carta abrasiva prima del montaggio nel telaio.
  4. Costruiamo un listello con una faccia inclinata di 30° usando un utensile con la suola inclinabile, come un seghetto alternativo o una circolare da banco.
  5. Fissiamo il telaio ad un robusto piano d’appoggio con l’ausilio di quattro morsetti.
  6. Il listello di riferimento serve per posizionare la prima tavoletta della persiana alla giusta inclinazione e parallela alla tavol
    a del telaio; ovviamente non partecipa alla costruzione e viene eliminato quando in seguito si alza il telaio.
  7. Due chiodi da 70 mm per lato fissano le tavolette e ne impediscono la rotazione.
  8. La spaziatura delle tavolette successive è regolata da un pezzo di scarto da 20 mm di spessore per lato.
  9. Per mantenere parallele le “palette” della persiana si controlla frequentemente che la misura raggiunta sui due lati sia sempre uguale.
  10. Quando il pannello persianato è terminato lo si posiziona nella struttura di sostegno della casetta, fissandolo con qualche vite autofilettante.

Tettoia per legnaia e fissaggio a muro

legnaia fai da te

  1. Si fora ciascuna gamba con una punta da 16 mm e si inserisce uno spezzone di barra filettata munito di due dadi e due grosse rondelle.
  2. Uniamo due dei telai laterali tramite il pannello persianato posteriore e due morsetti e fissiamoli con una serie di viti autofilettanti.
  3. Controllando il parallelismo dei due telai, posizioniamo e fissiamo con viti i traversi da 58×58 mm destinati a sostenere la legna da ardere.
  4. Se il montaggio è stato eseguito correttamente la persiana anteriore deve potersi inserire tra i due telai. Una volta nella corretta posizione si sistemano le cerniere a libro di ottone.
  5. Si fissano i listoni del tetto che determinano la definitiva forma alla legnaia. Si lascia una sporgenza di circa 70 mm per riparare la parte sottostante dalla pioggia.
  6. Partendo dal basso si fissano le strisce di guaina catramata con chiodini a testa larga.
  7. Sui lati della falda si avvitano un paio di listelli che rifiniscono il tetto e bloccano la guaina.
  8. La legnaia, una volta avvicinata alla parete, viene livellata agendo sui bulloni delle gambe fino ad ottenere la planarità della base.

Acquista subito quello che serve per costruire una legnaia

Costruire una legnaia fai da te da esterno con tettoia ultima modifica: 2016-06-30T14:26:06+00:00 da Redazione Bricoportale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *