Fai da te costruzioni
dimensionamento cavi elettrici
Home / Ristrutturare casa / Lavori in casa / Elettricità / Dimensionamento cavi elettrici

Dimensionamento cavi elettrici

 

Il corretto dimensionamento dei cavi elettrici è la base fondamentale di qualsiasi impianto elettrico

Per dimensionamento cavi elettrici si intente lo studio e la corretta valutazione della sezione adeguata al passaggio di corrente che gli stessi cavi elettrici devono sostenere nell’ambito della realizzazione di un impianto elettrico.

Calcolo sezione cavi nel dimensionamento cavi elettrici

Per un corretto dimensionamento cavi elettrici non è necessario fare i calcoli specifici per ogni filo, è sufficiente rispettare una regola di base: la linea che alimenta prese da 16 A va realizzata con cavi non inferiori a 2,5 mm², mentre la linea che alimenta prese da 10 A si realizza con cavi da 1,5 mm² o superiori.

In caso di sostituzione di un cavo basta riprendere la stessa sezione, se invece il filo si è rotto a causa di una corrente eccessiva conviene utilizzare un filo con sezione maggiore, in caso di dubbio chiedere il parere di un esperto inerentemente la portata cavi elettrici

Le principali sezioni per corretti dimensionamenti cavi elettrici

  • 0,5 mm² (usato per collegamenti di servizio; vietato per l’alimentazione di rete 230 V);
  • 0,75 mm² (usato nei fili di alcune lampade a bassa potenza; vietato per l’alimentazione di rete 230 V);
  • 1,5 mm² (punti luce e prese elettriche sino a 10 ampère);
  • 2,5 mm² (punti luce e prese elettriche sino a 16 ampère);
  • 4 mm² (assorbimenti complessivi sino ad un massimo di 25 ampère);
  • 6 mm² (assorbimenti complessivi sino ad un massimo di 32 ampère).

Cavi per alimentazione esterna

In caso si dovessero collocare cavi di alimentazione esterni alla parete, per collegare elettrodomestici vari o realizzare un nuovo cavo con spina, si utilizzano cavi con doppio isolamento che possono essere costituiti da uno o più conduttori come:

  • il cavo unipolare,
  • il cavo bipolare (neutro e fase),
  • tripolare (neutro, fase, terra)
  • cavi multipolari, fino a 4 anime (2 fasi, 1 neutro, 1 terra) e uno a 5 anime (3 fasi, 1 neutro, 1 terra). Questi ultimi due tipi servono per la forza motrice.

dimensionamento cavi elettrici

Dimensionamento cavi elettrici ultima modifica: 2018-06-16T09:53:36+00:00 da Redazione Bricoportale

7 commenti

  1. Dimensionando una linea elettrica, nelle cucine si possono usare delle dorsali secondarie di 4mmq a fronte del coefficiente di contemporaneità. Infatti in cucina puo’ capitare di usare il forno elettrico insieme ad altri elettrodomestici, contando anche che poi c’è il frigo. Da non sottovalutare comunque anche il corrugato (che va a braccetto con il cavo elettrico). Quindi se non c’è abbastanza spazio nel corrugato per dissipare il calore provocato dali’ effetto joule è inutile mettere il cavo più grosso, che si surriscalderebbe lo stesso

     
    • Il cavo piu’ grosso ha meno resistenza e scalda meno.
      Doppia sezione=>meta’ resistenza=>meta’ caduta di tensione=> 1/4 della potenza dissipata.

       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *