Muratura

Costruire con il vetrocemento

2
vetrocemento
 

Il vetro si trascina da secoli la fama di materiale fragile, ma negli ultimi decenni l’architettura moderna, supportata dalla tecnologia, ha portato al suo utilizzo anche come elemento strutturale, lasciando inalterati i plus assicurati dalla sua trasparenza.

La possibilità di diffondere la luce attraverso una struttura portante, verticale, orizzontale o a volta, in vetrocemento, ha amplificato l’utilizzo del mattone di vetro: pur mantenendo la forma che ne ha promosso l’impiego nell’architettura novecentesca, è stato oggetto di perfezionamenti con l’introduzione di elementi sagomati, colorazioni metallizzate, sistemi di posa semplificati rispetto a quelli iniziali, basati sull’utilizzo di un reticolo di calcestruzzo armato. Oggi si possono realizzare superfici in tinta unica o componendo una sorta di mosaico alternando, oltre alle tinte, mattoni a superficie lucida con altri satinati o sfaccettati.

Il vetromattone è riciclabile al 100%, atossico, durevole ed isolante, pertanto l’aspetto architettonico si coniuga anche con un costruire attuale e consapevole; oltre a richiedere una pulizia elementare è inattaccabile da muffe, polveri sottili, ruggine e quasi tutti i prodotti chimici.
Ma è quando si tratta di dividere l’interno dall’esterno garantendo il passaggio della luce che il mattone di vetro dà il massimo. In genere, lo spessore è di 80 mm e, oltre all’isolamento, viene assicurata un’ottima resistenza allo sfondamento, alla compressione ed al fuoco. Si riduce l’effetto serra prodotto dai raggi solari incidenti in estate, mentre durante l’insolazione invernale si può ottenere un contributo nel riscaldamento dell’ambiente.

I sistemi modulari a secco, che permettono di realizzare con facilità divisori o altre strutture leggere, non consentono il sostegno di grossi carichi, per i quali bisogna ricorrere ad un reticolo armato. Va naturalmente considerato che un mattone di vetro con dimensioni 20x20x8 cm ha un peso di circa 2,5 kg, pertanto il supporto dev’essere in grado di sostenere il peso della struttura. Dovendo realizzare pareti ampie, la superficie va divisa a porzioni, tra le quali va inserito un giunto per assorbire le dilatazioni; tali giunti vanno inseriti anche lungo il perimetro della parete da realizzare, tra il profilo guida e la prima fila di mattoni.

SISTEMA TRADIZIONALE CON LEGANTI PER PARETI IN VETROCEMENTO

Mentre per la costruzione di superfici ridotte in interni si può ricorrere alla posa a secco, se i mattoni di vetro vengono utilizzati su pareti perimetrali (interno/esterno) o se si tratta di ampie superfici interne, la posa va effettuata con l’ausilio di malte idonee, ovvero che abbiano una consistenza pastosa ed una granulometria in grado di colmare anche discontinuità minime, pur mantenendo un basso rapporto acqua/legante. Tra le file orizzontali e verticali occorre interporre un paio di tondini ad aderenza migliorata, annegati nella malta; devono trascorrere 3-4 settimane prima di concludere il lavoro con le dovute sigillature.

VELOCE POSA A SECCO

Esistono diversi sistemi autoportanti predisposti per la posa a secco, adatti anche per lavori di bricolage. La struttura può essere in PVC o legno colorato, ma esistono anche strutture reticolari in profilato d’alluminio; i dispositivi di collegamento reciproco possono essere diversi ed in alcuni casi non richiedono neppure incollaggi e sigillature. Infatti, il collegamento dei mattoncini tra se stessi avviene tramite un incastro a scatto e la fuga viene nascosta dal reticolo. Il vantaggio di queste soluzioni è che spesso sono proposte in kit completi che non richiedono alcuna improvvisazione di posa. Seves

Nel caso più comune, quello di una parete divisoria, il telaio portante è costituito da due liste da fissare a pavimento ed a parete, con tasselli ad espansione: è fondamentale l’esatta perpendicolarità.
Nel sistema scelto, i mattoni sono annegati in un profilo perimetrale di legno che ne permette l’incastro, sul telaio di partenza e tra se stessi. Non essendo previsto alcun reticolo, i mattoni vanno distanziati con i crocini ed affiancati cospargendo il bordo di colla vinilica.
Il bordo del primo mattone sovrasta leggermente il profilato e le gole ricavate nel bordo perimetrale di ognuno assicurano un incastro stabile e preciso. Al termine è necessario sigillare la fuga lasciata dai crocini.

 

Vedi anche

2 Commenti

  1. […] Come costruire con il vetrocemento […]

     
  2. […] Il vetrocemento è un materiale a consistenza vetrosa con cui si realizzano mattonelle trasparenti o traslucide di forma quadrata o rettangolare, più diversi pezzi speciali (anche per pareti curve). I vetromattoni sono costituiti da due formelle separate da un telaio ermetico che forma una camera d’aria, quindi risultano impermeabili e isolanti; il materiale è inoltre resistente al fuoco, riciclabile al 100%, atossico e durevole, facile da pulire e inattaccabile da muffe, polveri sottili e da quasi tutti i prodotti chimici. Un mattone di vetro 20x20x8 cm ha un peso di circa 2,5 kg, pertanto bisogna accertarsi che il supporto tolleri il peso complessivo della struttura. Una struttura di mattoni di vetro può essere la soluzione ideale per separare alcuni ambienti dal resto della casa perché separa gli spazi senza privarli della luce. Altro caso può essere quello di un grande ambiente aperto che richiede di isolare una zona dal resto dello spazio, pur mantenendola in comunicazione con esso: grazie al vetrocemento non occorre preoccuparsi della posizione delle finestre; nessuna delle due zone sarà soggetta a una riduzione di luce, se la semiparete viene realizzata con mattonelle di vetro. Le strutture di mattoni di vetro possono essere perciò il giusto compromesso tra l’impenetrabilità visiva e la permeabilità alla luce naturale, ma la versatilità di questo materiale, proposto in diverse forme e colori, offre interessanti spunti di arredamento. (Vedi la guida per la posa vetrocemento tradizionale e il montaggio vetrocemento a secco sul nostro sito del fai da te). […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Muratura