Costruire giocattoli

Casetta per bambini in legno | Guida illustrata alla realizzazione

0
casetta per bambini
 

Una casetta per bambini è uno spazio esclusivo dedicato ai più piccoli; si realizza rapidamente e può essere resa più comoda con morbide imbottiture

Una casetta per bambini: ecco cosa ci accingiamo a regalare al piccolo di casa, magari costruendola col suo aiuto. La casetta è composta da listelli piallati d’abete, tutti della medesima sezione e tagliati nelle misure indicate (che, comunque, possono essere variate a piacere).

L’assemblaggio dei componenti si realizza con viti zincate a testa svasata, dopo aver praticato i relativi fori d’invito e aver creato la sede di incasso per la testa con una punta a svasare.

Nella parte inferiore del telaio si inseriscono e si avvitano in posizione tre basse spondine sempre in abete, che delimitano il perimetro della casetta, lasciando libero solo l’ingresso.

Le unioni per avvitatura possono essere rinforzate e stabilizzate applicando un velo di colla vinilica sulle superfici di contatto.

Ad assemblaggio ultimato si stuccano le teste delle viti e si carteggiano le superfici per renderle perfettamente lisce e senza asperità.

Infine si applica la pittura acrilica del colore preferito. Si può applicare a pennello, ma l’utilizzo di una pistola a spruzzo ci permette di ottenere una finitura migliore.

Le casette per bambini possono essere rese più comode e gradevoli realizzando imbottiture con fogli di gommapiuma dello spessore di 20 mm, rivestiti in tessuto, a coprire il fondo e le spondine laterali cui vengono fissati con velcro.

Occorrente

casetta bambini occorrente

  • Listelli di abete sezione 38×38 mm:13 lunghi 700 mm (A1, A2, A3), 2 lunghi 500 mm (B), 2 lunghi 462 mm (C);
  • tavole di abete sezione 18×200 mm: 2 lunghe 624 mm (D), 1 lunga 700 mm (E);
  • 50 viti per legno zincate 4×80 mm;
  • pittura acrilica all’acqua;
  • foglio di poliuretano espanso (gommapiuma) spesso 20 mm;
  • punta per trapano ø 4 mm, punta a svasare;
  • colla vinilica;
  • carta vetrata;
  • stucco per legno;
  • velcro adesivo.

Tagli diritti e inclinati

La semplice struttura della casetta per bambini è costituita da un telaio che si sviluppa a forma di parallelepipedo con una parte superiore formata da quattro puntoni inclinati a simulare la forma di un tetto.

Tutti i tagli dei listelli del telaio sono perpendicolari al loro sviluppo a eccezione di quattro puntoni del tetto. Una delle loro estremità va tagliata a 45 gradi in modo che nella parte superiore possano congiungersi a i con il listello che funge da trave di colmo.

casette in legno per bambini

Le misure indicate possono essere modificate a piacere sia nelle estensioni dei componenti sia nelle loro sezioni.

Naturalmente va tenuto conto che le sezioni determinano un ricalcolo delle lunghezze di alcuni elementi, come quelli che vengono uniti di testa alla struttura del telaio.

Struttura in legno

casetta bambini

I listelli piallati da 38×38 mm di sezione vanno tagliati nelle misure indicate con un seghetto a lama frontale. Le superfici di taglio vanno accuratamente carteggiate e spianate.

casetta bimbi

Per praticare i fori passanti per le viti ø 4 mm conviene bloccare stabilmente i listelli e tenere il trapano ben perpendicolare alle facce.

 casette bambini

L’assemblaggio si realizza inserendo le viti e serrandole con l’avvitatore. Applicando un velo di colla vinilica sulle zone di contatto, le unioni dei vari componenti risultano ulteriormente rinforzate e stabilizzate.

casetta in legno per bambini

Le tre spondine in tavolette di abete vanno fissate per avvitatura dopo aver praticato i fori passanti sui quattro montanti. Tutti i fori devono essere svasati per far affondare le teste delle viti a filo della superficie.

casette di legno per bambini

Le teste delle viti vengono accuratamente stuccate e, a stucco indurito, si passa la carta vetrata per pareggiare la superficie.

casetta da giardino per bambini

Con la pistola a spruzzo applichiamo la pittura acrilica all’acqua su tutta la superficie del legno. Conviene  stenderne più mani.

Fori svasati e viti incassate

Durante l’assemblaggio conviene porre particolare attenzione al fissaggio delle spondine in quanto le viti di unione si inseriscono nel loro spessore, che è appena di 18 mm.

È necessario, pertanto, praticare opportuni fori di invito, di adeguata profondità, nello spessore delle spondine, affinché la penetrazione delle viti avvenga senza causare delle spaccature.

punte trapano

Bisogna porre attenzione anche alla profondità delle svasature che deve essere sufficiente per far affondare le teste delle viti al di sotto della superficie del legno. Se qualche testa fosse solo lievemente sporgente potrebbe causare inconvenienti al bimbo.

Gli incavi delle svasature vengono pareggiati con stucco da legno e successiva carteggiatura.

 

Leggi anche come costruire una casetta di legno da giardino.

 

Vedi anche

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *