Muratura

Malta di cemento | Come prepararla in 4 mosse

7
malta di cemento
 

La malta di cemento viene usata per realizzare muri di mattoni in esterno e interno

La malta di cemento viene usata per realizzare muri di mattoni in esterno e interno. Quando ha fatto presa è compatta e resistente, per cui si utilizza anche per fare riparazioni e piccole fondazioni. Per preparare la malta di cemento è necessario mescolare tra loro il cemento, gli inerti e l’acqua nelle giuste proporzioni in modo da ottenere un composto che indurisca in maniera corretta. L’uso di inerti è essenziale, dato che il solo legante mescolato all’acqua, anche se in grado di fare presa ugualmente, non raggiungerebbe la plasticità e lavorabilità richieste. A seconda della dose necessaria, si prepara la malta nel secchio da muratore, in un carriola o sul suolo. Per gli impasti maggiori bisogna avvalersi di una betoniera. Acquistiamo sempre il quantitativo di cemento che ci è necessario in quanto si degrada con una certa rapidità (anche se ben conservato) perdendo parte delle sue qualità. È utile sapere che esistono diversi tipi di cemento: per gli impieghi normali va bene il tipo Portland il cui grado di resistenza viene indicato da un numero (325, 425). Il cemento indurisce tanto all’aria quanto in acqua ed è il materiale base per realizzare il calcestruzzo. La presa avviene in 24/36 ore, ma l’indurimento definitivo si raggiunge dopo 28 giorni.


Cosa serve per preparare la malta di cemento

  • Sabbia,
  • ghiaia
  • acqua
  • Cemento Portland “325” o “425”
  • Cazzuola
  • Badile

Composizione malta cementizia

composizione malta cementizia

Le proporzioni (in volume) di cemento, sabbia e acqua sono: 1-4-1. A= cemento; B= sabbia; C= acqua. Se l’impasto deve contenere anche ghiaia, si considera questa facente parte della sabbia.


Come fare la malta

come fare la malta

  1. Prepariamo l’impasto con il badile mescolando accuratamente inerti (sabbia) e cemento asciutti. In questo modo riusciamo a ottenere un insieme omogeneo per una migliore riuscita della malta.
  2. Dopo aver formato con il badile un profondo cratere nel miscuglio di inerti e cemento, versiamo tutta l’acqua necessaria al suo interno. Cerchiamo di evitare eventuali colature laterali.
  3. Facendo attenzione a non far tracimare l’acqua, iniziamo a ribaltare l’impasto nel cratere in modo da portare a contatto con l’acqua tutto il materiale.
  4. Rivoltiamo l’impasto con il badile fin quando non rimane più miscuglio asciutto. Poi continuiamo a lavorare fin quando risulta molto morbido e senza grumi.

Malta pronta

malta pronta

Sono disponibili numerosissime miscele di leganti e inerti, già pronte nelle proporzioni ottimali, per l’esecuzione del lavoro. Si trovano, tra l’altro, malte di cemento, di calce, finiture per pareti, adesivi per piastrellatura, stabiliture, cementi rapidi, gessi, ecc. Il loro impiego facilita molto il lavoro, in quanto si salta del tutto la fase di miscelatura: basta passare direttamente al mescolamento con l’acqua necessaria e sono subito pronte per l’uso. Ottimi, ad esempio le malte pronte Knauf

Vedi anche

7 Commenti

  1. […] costituire l’armatura di un impasto fluido di calcestruzzo in polvere e acqua (leggi qui come si preparare la malta se non si acquista quella pronta). Il telo così impregnato può essere disposto su un supporto […]

     
  2. […] preparare la malta giusta per l’intonaco bisogna usare sabbia di fiume molto fine ed esente da granelli o pietruzze […]

     
  3. […] preparare la malta giusta per l’intonaco bisogna usare sabbia di fiume molto fine ed esente da granelli o pietruzze […]

     
  4. […] alla costruzione. Ogni elemento va bagnato sino a rifiuto, in modo che la malta aderisca meglio. La malta si applica a piccole quantità soltanto sulle superfici di contatto fra gli elementi da […]

     
  5. […] che lo strato di cemento faccia buona presa sull’esistente. La cassaforma viene riempita con una miscela di cemento e sabbia di frantoio fine, impastata con poca acqua in modo da mantenerla piuttosto consistente. Con la […]

     
  6. […] termine della posa, le fughe vanno riempite con malta fluida. L’uso di una malta di consistenza scorrevole è facilitato dall’utilizzo di una sacca conica […]

     
  7. […] un muro mattoni, collegando ogni elemento a quelli del corso inferiore ed a quello che precede con malta bastarda. La presenza di cavità non indebolisce il semipieno, ma al contrario permette di legare meglio i […]

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Muratura